Stampa questa pagina
Domenica, 16 Marzo 2014 17:45

Festa di San Patrizio, istruzioni per l’uso: tutti gli eventi all'Aquila

di 

Oh, caro paddy, hai sentito la notizia che sta girando?

La legge ha proibito al trifoglio di crescere sul suolo irlandese.

Non sentirai più il nome di San Patrizio

I suoi colori non possono essere visti

Hanno approvato una legge che vieta di indossare il verde

è il paese più addolorato che tu abbia mai visto

Stanno impiccando uomini e donne per aver indossato il verde.

(canzone popolare irlandese)

 

di Juri Sielli - Un canto popolare irlandese getta un velo di luce su cosa, per noi non-irlandesi, sia la festa di San Patrizio.  Una giornata di etilica allegria, di cibo inconsueto e gustoso, di ghirlande, cappellini, addobbi e orpelli. Rigorosamente in tinta verde.

Nel giro di qualche anno il Saint Patrick’s day ha conquistato l’Italia, trovando terreno fertile dove attecchire. Tale circostanza è probabilmente dovuta alla somiglianza nella genuinità e semplicità tra il popolo irlandese e quello italiano. Rispetto a quel che si è portati a pensare, l'istituzione della festa del santo patrono d’Irlanda non ha origini secolari, è stata dichiarata infatti festa nazionale dal governo irlandese solo venti anni fa, nel 1995.

Le prime notizie ci giungono dalla letteratura inglese di Jonathan Swift, che fu il primo a scrivere di un festeggiamento in onore del Santo: nei suoi Diari, infatti, aveva annoverato con stupore che a Londra il 17 marzo 1713 il Parlamento rimase chiuso, e le vie principali si tinsero di verde. L’origine della festa però, ha un carattere cosmopolita: la diaspora che il popolo irlandese ha visto protrarsi durante i secoli della sua storia ha portato ad un sano orgoglio patriottico da esporre fieramente all’estero. San Patrizio è la festa più importante per gli irlandesi nel mondo. Abbiamo notevoli tracce di questa ricorrenza in America, in particolare a Boston e a New York.

Quello che sorprende sono invece le affinità delle tradizioni italiche con questa celebrazione. Ad Orvieto, per esempio, si trova il famoso pozzo di San Patrizio. Conosciuto come il pozzo senza fondo, secondo la tradizione, sarebbe il condotto attraverso il quale si raggiungerebbero le porte del purgatorio.
Non solo, le origini familiari del Patrono della terra del trifoglio sono radicate proprio in Italia: i genitori del Santo, al secolo Maewyin Succat, infatti, erano dei nobili romani. Succat, cambiando il suo nome in Patrizio, volle richiamare proprio l’etimologia latina che indica una discendenza nobile.

 

La festa di San Patrizio all'Aquila

L’Aquila non si lascia certo sfuggire l’occasione di godersi una festa spensierata e goliardica, con il folklore e il calore tipico del capoluogo abruzzese.

Da anni ormai moltissimi locali, in particolare gli irish pub, organizzano eventi interamente dedicati a questa giornata: cogliendo il favore della stragrande maggioranza del pubblico, dei cittadini aquilani e degli studenti fuori sede, che ogni anno si riversano nei pub e nelle strade per passare insieme una giornata di svago più laica che religiosa. All'Aquila, le celebrazioni di San Patrizio sono favorite anche dall'amore sconsiderato che gran parte della città nutre per il rugby. Da sempre sport nazionale in Irlanda.

Una giornata lunghissima costellata di eventi gastronomici, culturali e musicali. Vogliamo proporvi l'agenda delle iniziative che, anche quest'anno, sono state organizzate per la serata del 17 marzo nel capoluogo abruzzese.

Si comincia dallo Shaman’s Irish Pub. Già dalle 11 della mattina saranno servite pietanze tipiche irlandesi; la serata proseguirà prima con l’esibizione di Raffaello di Domenico, che porterà una selezione live di musica irish, e successivamente con il dj set di Carosone Dj.

Anche il Monthy’s Irish Pub (Coppito) non si fa mancare nulla. A partire dall’ora di pranzo cibo Irlandese, folklore italiano con i 3 or’e’notte (chitarra e organetto) e live irish music con Marco&Raffaele. A chiudere il Dj Set di Inobeat.

Si prosegue con il Corner pub, che per celebrare la ricorrenza aprirà i battenti alle 13. In serata lo scatenato rockabilly live di Furious & the Escorts.

Dalle 15, in occasione della festa del patrono d'Irlanda, il Silvestro's di via Sassa si anima con tanta musica, birra e gadget, per poi iniziare, dalle ore 21, con i live di La Gang Del Gatto (coverband pop-punk/rock) seguiranno i Project Orange (hard rock) e chiuderanno gli Skaperol con un vastissimo repertorio di pezzi storici e moderni in una divertentissima rivisitazione in puro stile ska.

Alle 18, invece, non può mancare come ogni anno il Saint Patrick's Day all'Irish Café di Pianola. Il locale si colorerà di verde irlandese e nero Guinness per uno degli eventi più attesi dell'anno. Il Saint Patrick's Day sarà festeggiato con il sound di Mafalda & i Baccalà, che faranno rivivere il beat anni '60 italiano e internazionale.

Per i curiosi e gli appassionati di cultura irlandese stasera all’Auditorium del Parco dalle 21, si spazierà dalla musica alla letteratura grazie a I Solisti Aquilani: dalla liederistica ottocentesca su testi di letterati come Wilde, Joyce, Yeats, alle ballate folkloristiche per violino e, immancabili, brani tradizionali eseguiti sull'arpa celtica, strumento simbolo di questa nazione.

Costante immancabile della Fhéile Pádraig (come chiamano tradizionalmente gli irlandesi la festa di San Patrizio) è, ovviamente, la birra.

In ogni locale verranno regalati gadget Guinness: tutto in tema verde Irlanda e nero Stout. Colori che, ironia della sorte, si abbracciano in pieno con la tradizione aquilana.

Ultima modifica il Lunedì, 17 Marzo 2014 11:29

Articoli correlati (da tag)