Stampa questa pagina
Martedì, 09 Agosto 2022 15:53

Addio a Mario Fiorentini, il partigiano più decorato d’Italia

di  Tommaso Cotellessa

È morto questa notte, a 103 anni, il partigiano Mario Fiorentini.

A darne la notizia l'Anpi provinciale di Roma "Con grande dolore informiamo che ci ha lasciati un grande uomo, un grande amico, un grande esempio – si legge in una nota – Mario Fiorentini, il partigiano più decorato d'Italia, il grande matematico, è morto stanotte. L'uomo che comandò il Gruppo di Azione Patriottica "Antonio Gramsci", operante nel centro di Roma, che durante i nove mesi di occupazione nazista della capitale sbaragliò, con le sue compagne e i suoi compagni, tre battaglioni nemici in pieno centro in pieno giorno, conquistando al mondo l'ammirazione per il combattente italiano e per la Resistenza antifascista italiana; l'uomo delle quattro evasioni da quattro carceri nazifasciste; e dopo la Liberazione di Roma l'agente dell'OSS decorato dagli alleati; e dopo la Liberazione del nostro paese lo scienziato autodidatta che fu professore nei licei della periferia romana lasciando anche li tanti ricordi della sua potente e straordinaria umanità, e quindi professore universitario, che innovò la matematica e la geometria, non è più tra noi". 

Anche la sezione dell'Anpi L'Aquila ha reso omaggio a Fiorentini con queste parole "Questa notte ci ha lasciato Mario Fiorenti, con lui se ne va un pilastro della resistenza. Lui il partigiano più decorato, organizzatore dell’attacco in via Rasella e comandante partigiano del Gruppo di Azione Patriottica "Antonio Gramsci”.Un pezzo di storia e un costruttore di liberazione e democrazia. Tutta la comunità dell’ANPI di stringe attorno ai suoi cari. Tanti sono i partigiani che come Mario ci stanno lasciando, ma gli insegnamenti, le azioni, i gesti e i valori che ci hanno consegnato battono nei nostri cuori e li conserviamo gelosamente come tesori preziosi. Le donne e gli uomini che come Mario hanno fatto la resistenza continuano a farci da bussola aiutandoci a mantenere l’orientamento in questo presente liquido".

La nostra redazione si stringe alla famiglia Fiorentini e alla famiglia dell'anpi.

Per ricordare Mario Fiorentini riproponiamo l'intervista, che per la nostra testata, gli fece Roberto Ciuffini in occasione del 25 aprile del 2016: Intervista a Mario Fiorentini

 

Ultima modifica il Martedì, 09 Agosto 2022 23:14

Articoli correlati (da tag)