Economia

Uno studio del CNA evidenzia come, a distanza di oltre un mese e mezzo dalla pubblicazione del 'Decreto Liquidità', solo tre aziende su dieci siano riuscite ad ottenere l'erogazione dei finanziamenti fino a 25mila euro garantiti da fondi pubblici. "Il dato desta particolare preoccupazione in una Provincia come quella dell'Aquila, per la quale la ripartenza post covid rappresenta di fatto la terza ricostruzione nell'arco di un decennio, senza che le precedenti siano state mai ultimate", sottolineano il segretario della CGIL…
Si fa più consistente, giorno dopo giorno, il numero delle imprese abruzzesi ammesse a finanziamento dal Fondo centrale di garanzia. Al 24 maggio, ovvero due giorni fa, sono state complessivamente 9.519 le domande degli imprenditori accolte per i finanziamenti previsti dai decreti “Cura Italia” e “Liquidità”, dopo l’attività istruttoria delle rispettive banche. In percentuale, si tratta del 7,58% (7,14% media Italia) delle imprese abruzzesi attive: percentuale che in una ipotetica graduatoria tra regioni, pone l’Abruzzo al quinto posto assoluto dietro…
"Giunta e Consiglio regionale vanno avanti per la loro strada, ignorando il confronto con le forze economiche e sociali che non sia di pura facciata e le loro proposte; una logica cui non è sfuggito neppure il maxi provvedimento varato ieri a Palazzo dell’Emiciclo, preparato nel chiuso delle stanze della politica ed i cui effettivi benefici a favore di cittadini e imprese abruzzesi sono tutti da verificare, soprattutto alla luce di coperture finanziarie che paiono incerte e valutati i tempi…
I tempi sono stretti, ora è tempo di agire. È l’invito che Cgil Abruzzo Molise, Cisl Abruzzo Molise, Uil Abruzzo e Ugl Abruzzo rivolgono al presidente della Regione, Marco Marsilio, in merito al rilancio della strategia sulle reti transeuropee di trasporti, a partire dal corridoio Ten-t che riguarda l’Abruzzo. Un invito che arriva all’indomani della lettera aperta inviata al governatore da Euclide Di Pretoro ed Antonio Nervegna, gli studiosi abruzzesi che più di altri hanno studiato i temi legati alle…
Nella provincia dell'Aquila ci sono circa 6000-7000 lavoratori e lavoratrici che da oltre due mesi non percepiscono alcuna forma di reddito, non avendo ancora ricevuto il pagamento dei vari ammortizzatori sociali autorizzati, vale a dire cassa integrazione ordinaria, in deroga, Fis, Fondi di Solidarietà bilaterali, Naspi e bonus 600 euro. Ad affermarlo è la segreteria provinciale della Cgil L'Aquila, che, sulla scorta dei dati forniti dall'Inps, fornisce un quadro ancora più drammatico di quello venuto fuori, nei giorni scorsi, dalle…
Pagina 1 di 247
Chiudi