Economia

Nei mesi dell’emergenza Covid-19, i prestiti garantiti dallo Stato alle imprese attraverso il Fondo centrale di garanzia hanno compensato il minor gettito di finanziamenti assicurato dal sistema bancario: tutto ciò, mentre la fine delle misure di sostegno potrebbe aprire per il mondo delle imprese scenari inediti e difficili. L’indagine sull’andamento del credito nel 2020, condotta per la Cna Abruzzo da Aldo Ronci su dati di Bankitalia e del Fondo centrale di garanzia mette a nudo innanzi tutto la differenza di…
“Nel secondo trimestre di maggio si è registrato, in provincia dell'Aquila, un lieve aumento del Pil, cui seguirà un forte rimbalzo nel terzo e quarto trimestre, pari a oltre il +4%. La dinamica dei consumi delle famiglie è stata debole fino ad aprile, a causa delle misure di contenimento in atto per fermare l’epidemia di Covid- 19, ma la spesa delle famiglie, pur avendo recuperato in parte, appare lontana dai livelli pre-crisi”. E' quanto rileva il focus sulla Congiuntura flash …
Sono in arrivo 4 nuove mensilità relative al Reddito di Emergenza. Il Decreto Sostegni bis ha infatti previsto una proroga per i mesi di giugno, luglio, agosto, settembre. A renderlo noto è Dario Angelucci, direttore del Patronato Inca della Cgil L'Aquila. "Nei prossimi giorni l'Inps provvederà ad indicare le modalità di accesso, che dovrà avvenire comunque in via telematica. C’è tempo fino al 31 Luglio per fare domanda, ma bisogna essere residenti in Italia al momento della domanda, presentare un’attestazione…
"Proprio nei giorni in cui viene pubblicato il nuovo decreto Sostegni da 40 miliardi di euro, di cui buona parte destinata alle imprese, Confindustria fa ritirare la norma che proroga il blocco dei licenziamenti creando una frattura tra le imprese stesse ed i lavoratori. Una presa di posizione pericolosa se si considera che secondo la Banca d’Italia ed il Ministero del Lavoro la cessazione del blocco dei licenziamenti rischierebbe di far saltare 577.000 posti di lavoro. Per l'Abruzzo il conto…
Una nota al ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti per denunciare l'immobilismo della Regione in merito all'utilizzo dei fondi relativi alla delibera Cipe 25/2018, nell'ambito del programma di sviluppo Restart per il cratere 2009. A firmarla Confapi, Casartigiani, Claai, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti, con i Confidi aderenti, che sottolineano come "sulla misura di accesso al credito delle piccole e medie imprese, su cui sono stati appostati 10 milioni di euro, ci siano state ben 5 delibere regionali in due…
Chiudi