Economia

Il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha da poco pubblicato i dati - ricavati dalla piattaforma di monitoraggio dei crediti commerciali - relativi ai pagamenti della pubblica amministrazione  .La piattaforma, realizzata e gestita per il Mef dalla Ragioneria Generale, è stata pensata per registrare e rendere trasparenti le fatture trasmesse alle pubbliche amministrazioni e le informazioni sui pagamenti effettuati da queste ultime. Uno strumento quantomai utile in un Paese, l'Italia, maglia nera in Europa nella speciale classifica del saldo dei…
In una sala gremita si sono riuniti lo scorso 7 aprile i giovani aspiranti agricoltori selezionati dal Parco nazionale Gran Sasso e Monti della Laga nell'ambito del progetto "Legumi & legumi". I 27 selezionati (leggi i nomi nella foto a sinistra) si sono incontrati con 16 agricoltori esperti "custodi del Parco" all'interno della sede dell'Ente parco ad Assergi, frazione del Comune dell'Aquila ai piedi del Gran Sasso. Come abbiamo raccontato lo scorso 1 marzo in un articolo che ha fatto…
Le sigle sindacali Fiom, Fim e Uilm chiederanno l'intervento del prefetto se non si sbloccherà la situazione della ex Otefal, l'impianto siderurgico situato nel nucleo industriale di Bazzano. "Cosa sta accadendo alla ex Otefal?" scrivono in una nota congiunta in sindacati. "Dopo la gara vinta dalla Framiva  e dopo i primi approcci con le Organizzazioni Sindacali tutto tace. Mentre le nostre richieste d'incontro cadono nel vuoto, si continuano a fare incontri, visite e riunioni con i politici ma non si…
"L'Unione europea ha colpe enormi nella crisi bancaria perché ha inibito i governi a risolvere in maniera autonoma le crisi, ma lo ha fatto a senso alternato: in Germania ha chiuso non uno, ma entrambi gli occhi, quando ha dovuto mettere a posto banche che versavano in situazioni anche peggiori di quelle italiane. Nel nostro Paese, invece, hanno pagato i risparmiatori". Questo, nelle parole di Antonio Rinaldi, docente di Economia internazionale all'Università "d'Annunzio" di Chieti-Pescara, l'atto d'accusa nei confronti delle…
In Abruzzo c'è una leggera ripresa - in molti territori praticamente impercettibile - rispetto all'ultimo biennio, ma sono ormai lontani anni luce i dati sull'occupazione rispetto al biennio 2007-2008. E' quanto emerge da un'inchiesta, con tanto di infografiche provincia per provincia, divise per fascia d'età e sesso, a cura del quotidiano torinese La Stampa, che analizza i dati forniti dall'Istat e dall'Eurostat. Nella regione polmone verde d'Europa la percentuale degli occupati, al 2015, è del 53,9%, sotto la media dell'Europa…
Chiudi