Economia

In Abruzzo circa 850 lavoratori impegnati negli appalti di pulizia e sorveglianza delle scuole rischiano di perdere la loro occupazione. I tagli alla spesa effettuati prima dal ministro Gelmini e quest'estate dal ministro Carrozza hanno inizialmente determinato un arretramento delle condizioni salariali e occupazionali già precarie, mentre il nuovo taglio prospettato in relazione alle gare di appalto in corso di aggiudicazione (su tutto il territorio nazionale) rischia di aggravare ulteriormente e pesantemente le condizioni di lavoro e di reddito, e…
La legge di stabilità. Il destino della ricostruzione dell'Aquila e dei borghi del cratere passa dalla manovra di finanza pubblica che verrà presentata in Parlamento entro il 15 ottobre. "In 10 mesi sono partiti lavori per complessivi 1miliardo e 150milioni, ora sono in funzione i cantieri già avviati e potranno partire gli interventi già finanziati", ha spiegato l'assessore alla ricostruzione Pietro Di Stefano. "Per il resto siamo fermi: il governo dovrà indicarci la strada che comunque passa per la legge…
Ridurre drasticamente le tasse sul lavoro e rilanciare la politica industriale: è questa la ricetta per uscire dalla crisi proposta stamane dalla Uiltec, il ramo del sindacato di Luigi Angeletti che si occupa di tessile, energia e chimica. E' necessario affrontare questi due temi "per uscire dalla spirale di una disoccupazione sempre più diffusa, una costante dell’Italia”, ha affermato il Segretario nazionale Uiltec, Paolo Pirani, ricordando che, secondo i dati Inps, tra il 2012 e il 2013 in Abruzzo c’è…
Si aprono oggi, per chiudersi il prossimo 15 ottobre, i termini per la presentazione delle domande di partecipazione al progetto “Leggo, Scrivo, Lavoro”, finanziato dalla Regione Abruzzo attraverso il Fondo Sociale Europeo. Il bando è dedicato agli immigrati extracomunitari della provincia dell’Aquila con l’obiettivo di favorirne l’inserimento lavorativo attraverso un percorso lungo 15 mesi che alternerà fasi di orientamento, formazione, matching lavorativo, fino a quella ultima di work-experience che prevede una reale occupazione in aziende del territorio. Promotore del progetto…
In questi giorni è tornata attuale la necessità di una battaglia per garantire la certezza di risorse per la ricostruzione, che la Cgil condivide e sosterrà anche con una mobilitazione. Insieme a questa battaglia sacrosanta dobbiamo registrare però un incomprensibile ritardo sull’utilizzo degli ormai famosi 100 milioni deliberati a dicembre 2012 per il rilancio delle attività economiche, frutto di una rivendicazione delle organizzazioni sindacali del territorio. Vogliamo ricordare infatti che l’allora ministro per la coesione territoriale, Fabrizio Barca, emanò un decreto…
Chiudi