Stampa questa pagina
Venerdì, 22 Luglio 2016 19:35

Cementificio Sacci: via libera dalla giunta regionale al rinnovo della concessione

di 

 Buone notizie per i lavoratori del cementificio di Cagnano Amiterno. Ieri mattina la giunta regionale ha approvato la delibera che dà il via libera al rinnovo della concessione dell’utilizzo della cava di inerti "Aterno", in scadenza il prossimo 25 luglio. Per l’ufficialità c’è da attendere la pubblicazione dell’ordinanza, ma l’operazione di cessione di ramo d’azienda di Sacci spa, che si trova in concordato, a Cementir dovrebbe procedere senza ulteriori intoppi.

L’offerta di acquisto da parte dell’azienda del gruppo Caltagirone, infatti, era vincolata proprio alla proroga della concessione riguardante il sito di Cagnano, uno dei cinque su tutto il territorio nazionale di proprietà Sacci spa interessati dall’operazione di vendita da 125 milioni di euro. Nonostante il parere favorevole VIA fosse arrivato nel dicembre 2013 , la proroga della licenza era rimasta in sospeso a causa dei dubbi sollevati da alcuni dirigenti della regione Abruzzo, secondo i quali un rinnovo diretto sarebbe stato contrario a quanto stabilito dalla direttiva comunitaria Bolkestein. Quest’ultima infatti, a tutela della concorrenza di mercato, prevede che le concessioni demaniali ( tra queste rientrano anche quelle minerarie) siano assegnate mediante gara pubblica.

Un ritardo che rischiava di far saltare l’intera operazione di vendita e 400 posti di lavoro in tutta Italia(200 solo nel sito di Cagnano Amiterno considerando anche l’indotto), dal momento che la Cementir avrebbe ritirato la proposta di acquisto se il rinnovo della concessione “Aterno” non fosse arrivata entro il 25 luglio, data di scadenza della licenza.

“Per la pubblicazione della delibera sono necessari tempi tecnici, ma entro lunedì dovrebbe arrivare l’ufficialità– ha commentato a NewsTown il Vice presidente della giunta regionale Giovanni Lolli – Con il rinnovo della concessione, è stata estesa anche l’area entro cui è possibile estrarre, essendo quella attuale esaurita. Abbiamo inoltre richiesto che il ripristino dell’area avvenga nel più breve tempo possibile”.

Qualche giorno fa, una delegazione di una cinquantina di lavoratori impiegati nel sito aquilano, aveva dato vita ad un presidio di protesta davanti al palazzo dell’Emiciclo, per sollecitare tutti i soggetti coinvolti a trovare una soluzione tempestiva [leggi l’articolo].

Pietrucci e Palumbo contro i Cinque Stelle: "Perché sono contro L'Aquila"

"C'è soddisfazione per la positiva conclusione della questione del cementificio di Cagnano. Un grazie va quindi alla Giunta regionale che ha risolto il collo d'imbuto burocratico che metteva a rischio numerosi posti di lavoro e in particolare al consueto onesto efficiente lavoro del vicepresidente Giovanni Lolli. Per l'economia dell'Aquila e dei comuni limitrofi, sottoposti dalla doppia morsa delle crisi e degli effetti del sisma, salvaguardare le attività e le opportunità che derivano dall'industria è una priorità ineludibile".

A scriverlo, in una nota, sono Pierpaolo Pietrucci (consigliere regionale Pd) e Stefano Palumbo (capogruppo Pd al consiglio comunale dell'Aquila).

"Purtroppo" affermano i due "non sembrano ancora averlo compreso movimenti politici come quello dei Cinque Stelle che, di fronte a un'emergenza come quella risolta negli ultimi giorni, riesce a esprimere critiche e distinguo. Ora come nelle vicende del Gran Sasso Science Institute, di Abruzzo Engineering, del salvataggio dell'Isa".

"Perché i grillini sono contro L'Aquila?" attaccano Palumbo e Pietrucci "Sarebbe utile riuscire a rispondere a questa domanda per prepararsi meglio, in futuro, al sistematico sabotaggio delle iniziative che vanno a vantaggio del capoluogo da parte del Movimento Cinque Stelle. Pur apprezzando alcune delle istanze portate avanti dal Movimento Cinque Stelle, non possiamo che rilevare questa animosità che con ogni probabilità deriva anche dalla mancata conoscenza dei problemi e delle esigenze del territorio aquilano".

 

Ultima modifica il Lunedì, 25 Luglio 2016 11:10

Articoli correlati (da tag)