Lunedì, 29 Luglio 2019 17:43

L'Aquila, politiche per lo sviluppo economico: Giunta stanzia contributi a fondo perduto per progetti innovativi

di 

Un contributo a fondo perduto sarà erogato ai giovani che avvieranno un'attività produttiva nel territorio comunale dell'Aquila.

Lo ha stabilito la Giunta comunale, che ha stanziano 75mila euro per finanziare – a seguito dell'emanazione di un apposito bando – progetti di imprese individuali o società gestite da giovani tra i 18 e i 30 anni. Il provvedimento è stato approvato dall'esecutivo su proposta dell'assessore al Commercio, il vice sindaco Raffaele Daniele. Con tale atto, è stato dato seguito a un ordine del giorno approvato dal Consiglio comunale e presentato da Roberto Juior Silveri (capogruppo del Gruppo Misto).

La delibera ha fornito delle direttive al settore comunale competente per l'elaborazione del bando, attraverso il quale selezionare i progetti che arriveranno al Comune, con la richiesta di contributo a fondo perduto. "I beneficiari – ha spiegato il vice sindaco Daniele – potranno essere persone fisiche che costituiranno imprese, sia individuali che societarie, entro due mesi dall'approvazione dalla concessione del contributo. La sede operativa dovrà essere nel comune dell'Aquila. Potranno presentare istanza anche imprenditori individuali o aziende , esistenti nel territorio del Comune dell'Aquila, da non più di un anno dalla data di presentazione della richiesta di finanziamento". Il vice sindaco Daniele ha anche specificato l'ammontare del contributo e i criteri cui la commissione giudicatrice – che sarà nominata dopo la pubblicazione del bando - dovrà conformarsi per redigere la graduatoria delle domande: "I candidati dovranno predisporre un progetto di sviluppo economico di innovazione tecnologica, da attuare nel nostro territorio – ha precisato – e le categorie che potranno presentare i progetti in questione saranno costituite da imprese artigiane, agricole, esercizi di vicinato per il commercio in sede fissa, iproduttori agricoli per la vendita diretta in locali aperti al pubblico e attività di consulenza organizzata in forma imprenditoriale. Le imprese che saranno ammesse potranno ottenere un contributo da 4mila a 8mila euro, in misura proporzionale al punteggio ottenuto in graduatoria".

La giunta comunale ha inoltre fissato i criteri di cui la commissione dovrà tenere conto per l'attribuzione dei punteggi: la coerenza della proposta progettuale con le tradizioni territoriali; l'originalità della proposta; la definizione dei fattori chiave di successo del progetto; l'esposizione complessiva dello stesso; il costo e la quota parte del progetto coperta finanziariamente con capitali privati.

"Soddisfazione" è stata espressa dal consigliere Roberto Junior Silveri. "La giunta – ha dichiarato Silveri – ha recepito in pieno l'ordine del giorno da me proposto e firmato anche dai colleghi di 'L'Aquila Futura'. Oggi quasi un giovane su tre, all'Aquila come nel resto d'Italia, è fuori dal mondo del lavoro e per tale ragione la città soffre un'emorragia di forze giovanili. L'accesso al credito è sempre più difficile, specialmente per i giovani che vorrebbero investire per la prima volta nelle proprie idee e nelle proprie competenze. Rispondere ai bandi per l'accesso a fondi regionali, nazionali o europei, inoltre, è costoso e non conveniente se si richiedono finanziamenti di importo esiguo e inferiore a 10 mila euro. Questo intervento della giunta a favore del lavoro giovanile – ha concluso Silveri – potrà essere utile per far rimanere nel territorio tantissime ragazze e tantissimi ragazzi e per dare un impulso economico di spessore alla nostra terra". 

Articoli correlati (da tag)

Chiudi