Stampa questa pagina
Venerdì, 07 Febbraio 2020 11:35

Taglio delle corse L'Aquila-Roma: dipendenti occupano uffici Tua di Bazzano

di 

Un gruppo di lavoratori Tua ha occupato, questa mattina, la sede del deposito di Bazzano e gli uffici di direzione della società del trasporto.

Al centro della protesta il passaggio della tratta Roma-L'Aquila da Tpl (trasporto pubblico locale) a commerciale, che si traduce in un taglio dei servizi di trasporto pubblico, nell'azzeramento del contributo pubblico regionale, e in una riorganizzazione del lavoro separata contestata dai lavoratori.

"Obiettivo della protesta dei lavoratori è quello di riaprire il confronto e trovare una soluzione condivisa rispetto alle ultime scelte aziendali" ha spiegato il sindacalista Cgil Domenico Fontana che ha inteso precisare come la mobilitazione, animata da un gruppo di lavoratori degli ufffici, non abbia avuto alcuna ripercussione sul servizio di trasporto, regolarmente garantito.

A Bazzano sono giunti per una mediazione il sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi, l'assessore regionale Guido Quintino Liris e il consigliere regionale Americo Di Benedetto; a seguito di un lungo confronto, Liris ha chiesto al presidente di Tua, Gianfranco Giuliante, la convocazione di un tavolo di concertazione che è stato fissato per giovedì prossimo. A quel punto, la protesta è stata sospesa.

Intanto il Comitato dei pendolari ha promosso per domani, sabato 8 febbraio, un presidio "per manifestare contro la scelta della Regione Abruzzo e della società del trasporto pubblico regionale di sopprimere e accorpare ben 14 corse con conseguenze gravi sulla vita di tante cittadine e cittadini, a cominciare da pendolari e studenti, ma non solo".

Ultima modifica il Venerdì, 07 Febbraio 2020 16:41

Articoli correlati (da tag)