Le foto del giorno

Venerdì, 17 Aprile 2015 13:43

L'Aquila città universitaria [?]

di

L'AQUILA - Sono state tantissime le persone presenti ieri nel polo universitario di Coppito alla prima edizione dell'UniverCity Party, festa universitaria organizzata da Backstage Univaq per festeggiare i 50 anni di fisica all'Aquila [leggi l'articolo]. "Il gusto di ballare in facoltà" ha visto centinaia e centinaia di giovani accorrere per l'Aq Music Festival di Jamrock Records e le note di Dabadub Sound System, Carosone Dj e i diversi animatori che si sono susseguiti nel corso della serata. Diversi i punti di interesse, tra cui quello relativo al progetto "Unidiversità", sull'integrazione interetnica.

Qualche polemica per i cancelli chiusi dalla Protezione Civile dopo la mezzanotte, a causa del grande flusso di persone. E qualche polemica - in questo caso ben fondata - sul fatto che sia stata messa a disposizione dal Comune dell'Aquila solo una navetta bus per un evento che si preannunciava già dalla vigilia iper affollato.

Se L'Aquila vuole tornare ad essere la città universitaria che stava lentamente iniziando ad essere prima del terremoto del 2009, occorre anche (e soprattutto) che le istituzioni facciano la propria parte. (m. fo.)

Mercoledì, 15 Aprile 2015 15:46

End the Ecb dictatorship

di

Il presidente della Banca centrale Europea, Mario Draghi, ha dovuto interrompere la consueta conferenza stampa post Consiglio della Bce. 

Il discorso sulla situazione economica del vecchio Continente e sull'avanzamento del piano d'acquisto di titoli attraverso il Quantitative easing, infatti, è stato interrotto da una giovane manifestante che è saltata all'improvviso sul tavolo dei relatori gettando dei coriandoli e intonando lo slogan "End the Ecb dictatorship".

La giovane, di circa 25 anni, indossava una maglietta con lo slogan che chiede la fine della 'dittatura' della Banca centrale europea. E' stata allontanata, sorridente, dalla sicurezza nel giro di pochi istanti

Mercoledì, 15 Aprile 2015 12:58

Il puntellamento piegato

di

L'AQUILA - Vi abbiamo parlato nei mesi scorsi dell'incredibile puntellamento nella strettoia della frazione di Monticchio [leggi l'inchiesta], installato nel periodo dell'emergenza post-sisma e mai smontato, nonostante fosse stata verificata la sua inutilità. Oltre alla sporcizia che da anni staziona tra i tantissimi tubi innocenti della "opera", qualche giorno fa sotto il ponte di metallo si è verificato un incidente: un mezzo, probabilmente fuori misura, ha urtato il "soffitto" dei puntellamenti, facendo cadere le tavole di legno e piegando alcuni giunti e tubi. E' così che ora, quel puntellamento installato per "non far cadere oggetti pericolosi in strada", è anche in parte scoperto.

Chissà per quanto tempo ancora quella strettoia rimarrà una gigantesca ragnatela di tubi innocenti.

Martedì, 14 Aprile 2015 15:48

Nuovo assedio alla Regione

di

L'Aquila, Emiciclo Regionale - Dopo quelle per i punti nascita oggi è arrivata nel capoluogo le protesta contro la chiusura del reparto di chirurgia dell'ospedale di Atessa, comune di 10mila abitanti della provincia di Chieti. Un centinaio di cittadini dal primo pomeriggio si sono accalcati davanti le sbarre che delimitano la sede della Regione in cui è in corso il Consiglio, scandendo cori, suonando campanacci e impedendo nel frattempo l'uscita di alcune autovetture.

Tra la folla anche il Coordiantore politico di Abruzzo Civico, Giulio Borrelli che dichiarato: "Quello di Atessa è un ospedale che ha avuto in passato un suo prestigio e ora andrebbe trasformato in Casa della salute, in pratica una casa di riposo. La gente è esasperata per questa situazione e si aspetta da subito degli sviluppi  concreti, per cui ci aspettiamo già da oggi un primo passo nella direzione in cui l'ospedale ad Atessa abbia ancora un futuro diverso dalla casa di riposo. La riforma della sanità sta avvendo senza la partecipazione della popolazione ed è questo che genera le proteste. Un confronto che deve avvenire soprattutto con quelle parti dell'Abruzzo del sud che sono state sempre quelle più penalizzate". (A.T.)

Lunedì, 13 Aprile 2015 13:29

Il Gran Sasso visto dal Castello

di

L'Aquila. La maestosità del Gran Sasso d'Italia, fotografato dalla terrazza del Forte Spagnolo. 

Sabato, 11 Aprile 2015 10:44

Gran Sasso in protesta

di

CAMPO IMPERATORE (L'AQUILA) - Sono apparsi stamane striscioni di protesta alla base della Funivia del Gran Sasso d'Italia contro la gestione del Centro Turistico del Gran Sasso, municipalizzata del Comune dell'Aquila che si occupa della gestione degli impianti sciistici e dell'eventuale rilancio turistico del comprensorio. La crisi dell'ente è soprattutto la crisi dei suoi lavoratori, che hanno voluto così manifestare il loro dissenso nei confronti dei dirigenti Umberto Beomonte Zobel e Angelo De Angelis.

I lavoratori hanno annunciato ieri la protesta, approfittando della presenza di un gran numero di persone accorse in zona per il weekend della "Spring Session 2015". Gli stessi organizzatori della manifestazione hanno solidarizzato con i lavoratori del Centro turistico [leggi l'articolo].

Venerdì, 10 Aprile 2015 15:14

Novità nel c.a.s.e di Bazzano

di

L'Aquila, quartiere Progetto Case di Bazzano - Nella notte tra il 9 ed il 10 aprile un camioncino ambulante si è posizionato all'interno del quartiere. E' la prima volta che accade. Come noto infatti nei quartieri delle New town sorti dopo il sisma non ci sono ancora servizi e per mangiare un panino, prendere un caffè o comprare un qualsiasi genere alimentare bisogna percorrere un bel po' di strada.

Giovedì, 09 Aprile 2015 09:55

I colori della ricostruzione

di

Santa Maria di Farfa, L'Aquila. 

I palazzi ricostruiti, in colori sgarcianti. "Imbarazzanti", a leggere la mail che ci ha inviato una lettrice per mostrarci la foto. 

"Non ho parole", aggiunge. E voi?

Mercoledì, 08 Aprile 2015 12:42

Fuori dal tunnel

di

L'Aquila. Uno dei conci prefabbricati in cemento armato dentro i quali passeranno i tubi e i cavi dei nuovi sottoservizi del centro storico. Il rifacimento dei sottoservizi è il più grande appalto pubblico del post-terremoto (80 milioni di euro il costo complessivo) e sarà realizzato dall'Ati (associazione temporanea di imprese) costituita da Acmar, Taddei Spa e Edilfrair. La stazione appaltante dei lavori è la Gran Sasso Acque.
I tunnel di cemento saranno interrati a una profondità di tre metri. Complessivamente sono previsti circa 13 km di gallerie. Tra i sottoservizi compresi rientrano le reti di distribuzione idrica, le fognature, la rete elettrica a bassa e media tensione per l’illuminazione pubblica e privata, la rete gas metano, la rete telefonica e quella a fibra ottica per il collegamento dati. "Tra qualche anno, quando i lavori saranno ultimati" ha detto il sindaco dell'Aquila Massimo Cialente "L'Aquila sarà una delle prime città ad avere il proprio centro storico interamente cablato". 

Per saperne di più leggi l'articolo

Martedì, 07 Aprile 2015 10:49

Sometimes it snows in April

di

L'Aquila. Persiste l'ondata di freddo invernale che si è abbattuta su gran parte dell'Italia nel fine settimana di Pasqua. L'Aquila, da questa mattina, è interessata da raffiche di vento gelido e neve. 

Chiudi