Le foto del giorno

Mercoledì, 13 Agosto 2014 10:05

Mercoledì 13 agosto

di

Nella notte tra il 12 e il 13 agosto 1961 venne costruito il muro di Berlino. Dividerà l'Europa per 28 anni, fino al 9 novembre 1989.

Si trattava di un sistema di fortificazioni voluto dal governo della Germania Est per impedire la libera circolazione delle persone tra la Germania Ovest e il territorio della Repubblica democratica. 

La caduta del muro aprirà la strada alla riunificazione tedesca che fu formalmente conclusa il 3 ottobre 1990. E pose fine alla Guerra Fredda, con la dissoluzione dell'Unione Sovietica nel 1991. 

Martedì, 12 Agosto 2014 10:42

Martedì 12 agosto

di

L’attore americano Robin Williams, 63 anni, è stato trovato morto nella sua abitazione di Tiburon, in California. Secondo le prime informazioni, che dovranno però essere confermate dall’autopsia, Williams si sarebbe suicidato. Da tempo soffriva di una grave depressione e lo scorso luglio era andato in un centro del Minnesota per disintossicarsi dall’alcol.

Divenuto famoso negli anni Ottanta grazie alla serie telvisiva Mork e Mindy, protagonista di numerosi film, da Good Morning Vietnam a Hook - Capitan Uncino, L’attimo fuggente e Mrs. Doubtfire, Williams vinse un Oscar nel 1997 come miglior attore non protagonista per Good Will Hunting diretto da Gus Van Sant e con la sceneggiatura di Matt Damon e Ben Affleck. L'ultimo lungometraggio a cui aveva lavorato è il terzo film della triologia, Notte al museo, il segreto della tomba, in uscita al cinema il 19 dicembre.

Lunedì, 11 Agosto 2014 12:20

Lunedì 11 agosto

di

Pietre che cantano. Alle 16, in scena la prima nazionale dell'opera teatrale 'Tempesta', scritta e narrata da Sista Bramini, nella splendida cornice delle Pagliare di Tione degli Abruzzi. Un luogo incantevole, assolutamente da scoprire. 

Domenica, 10 Agosto 2014 18:38

Domenica 10 agosto

di

L'oratorio di San Pellegrino a Bominaco: gioiello dell'arte medievale abruzzese. 

Un posto incantevole, dove trascorrere una domenica assolata. 

Venerdì, 08 Agosto 2014 14:48

Venerdì 8 agosto #2

di

8 agosto 1969. 45 anni fa, il gruppo musicale più famoso al mondo si riunisce sull'anonimo marciapiede di una via a nord di Londra, Abbey Road, per una sessione fotografica che regalerà la copertina all'album omonimo.

L'undicesimo lavoro dei Beatles, di fatto l'ultimo in studio (anche se 'Let it be' uscirà l'anno dopo): il disco della band più venduto di sempre. Un incredibile successo commerciale. Un omaggio allo studio di registrazione della Emi che fin dal 1963 aveva ospitato i ragazzi di Liverpool per la realizzazione di alcuni dei loro più grandi successi. Una vera e propria icona.

Da allora, le striscie pedonali di Abbey Road - attraversate dai Beatles - sono diventate un luogo di culto, un santuario laico. Anche grazie allo scatto di Ian Macmillan, un amico di Yoko Ono.

Quel giorno, i Beatles attraversarono le striscie una decina di volte: fu scelto lo scatto in cui John Lennon, Ringo Starr, Paul McCartney (scalzo) e George Harrison attraversano da sinistra verso destra. Però ne circolarono altri, che ritraevano i Beatles poco prima di attraversare, o impegnati ad attraversare nella direzione opposta, da destra verso sinistra, con McCartney in sandali [foto a sinistra].

La foto è finita anche al centro della leggenda sulla morte di Paul McCartney che iniziò a circolare proprio in quel lontano 1969. La tesi era che il bassista dei Beatles fosse deceduto la notte del 9 novembre 1966 per un incidente stradale, e fosse stato sostituito da un sosia: per alcuni, William Stuart Campbell, attore di origini scozzesi, per altri William Sheppard, ex poliziotto canadese.

abbeyroad2La leggenda, priva di riscontri oggettivi, troverebbe conferme - secondo i tanti complottisti - in presunti messaggi in codice nascosti nel corso degli anni dagli stessi Beatles nelle loro opere. E la copertina di Abbey Road è forse quella le cui interpretazioni a sostegno della morte di Paul sono più note. Il gruppo attraversa la strada in fila, e gli abiti indossati dai quattro suggerirebbero secondo alcuni una processione funebre: apre John completamente vestito di bianco (sacerdote o forse angelo), Ringo con un sobrio completo nero che potrebbe far pensare al portatore della bara, Paul a piedi scalzi, con gli occhi chiusi, tiene la sigaretta con la destra pur essendo mancino (c'è però da dire che anche in una foto scattata nel 1964, perciò prima della presunta morte, e pubblicata nell'album Beatles for Sale, Paul tiene una sigaretta con la mano destra); e infine George in jeans e clarks potrebbe far pensare al becchino in abiti da lavoro per scavare la fossa. Paul, inoltre, è l'unico dei Beatles fuori passo rispetto agli altri, forse a simboleggiare la sua estraneità al vero gruppo.

Sulla targa del Volkswagen Maggiolino bianco parcheggiato a sinistra, inoltre, si legge "28IF" - "28 SE", interpretato come "28 anni SE fosse ancora vivo" (secondo alcune persone sulla targa dell'automobile c'è invece scritto "281F"). Questo indizio non è esatto: la foto venne scattata l'8 agosto del 1969 e Paul, nato il 18 giugno 1942, a quell'epoca aveva quindi 27 anni. Tuttavia, se si considera che alcune dottrine calcolano l'età non a partire dalla nascita bensì dal concepimento, allora tutto quadra. Anche alla luce di questo il resto della targa, "LMW", è stato letto come "Lie 'Mongst the Wadding", poemetto dello scrittore americano Stephen Crane, anch'egli morto a 28 anni (il suo viso appare seminascosto da una mano sopra la testa di Paul nel famoso collage di Sergeant Pepper's).

Altri hanno letto "LMW" come "Linda McCartney Widowed" (vedova) o come "Linda McCartney Weeps" (piange), ma anche questo indizio sembra inesatto, infatti se Paul fosse deceduto nel 1966 come da leggenda, dovrebbe essere la sua fidanzata dell'epoca, cioè Jane Asher, a piangere, e non Linda che all'epoca della presunta morte non lo conosceva nemmeno. Altra voce parrebbe attribuire alla targa dell'auto LMW 28 IF la seguente dicitura: Living Mccartney Was 28 If. Tale teoria, nel suo inglese sgrammaticato (e non senza forzature) vuole riallacciarsi al discorso dell'età che il musicista avrebbe avuto fosse stato ancora in vita. Traducendo a senso (e rimettendo le parole nella loro posizione corretta) si potrebbe tradurre: "Se fosse in vita Paul Mccartney, questi avrebbe 28 anni".

Dall'altra parte della strada c'è un camioncino della polizia, simile a un carro funebre, che i fautori della teoria del PID - Paul is Dead - sostengono essere l'automezzo che all'epoca accorreva in soccorso negli incidenti stradali. Mossa sullo sfondo, si vede un'automobile che si allontana, esattamente in linea con Paul. L'unico numero civico che appare sembrerebbe un 3, corrispondente al numero dei Beatles superstiti; sul retro copertina, la "S" di Beatles è spezzata e, subito accanto, un riflesso sul muro sembra comporre un teschio. Infine, davanti alla parola "Beatles" si vedono dei fori sul muretto, che, se uniti fra di loro, formerebbero ancora un 3.

 

 

Venerdì, 08 Agosto 2014 10:18

Venerdì 8 agosto

di

Terminal bus 'Lorenzo Natali', Collemaggio, L'Aquila. 

Attraversato ogni giorno da pullman in arrivo e partenza, da turisti, studenti e pendolari, il Terminal non ha neppure l'idrante.

Storie aquilane, anno 2014. 

Giovedì, 07 Agosto 2014 18:02

Giovedì 7 agosto #2

di

E' il 7 agosto. Anche oggi, traffico impazzito a L'Aquila. In particolare, e non è una novità, tra l'uscita dell'Aquila Ovest e la rotonda di Pile, passando per il polo elettronico e fino all'altra rotonda, che guarda alla Reiss Romoli. 

Non è una novità, dicevamo. La sorpresa, se così può dirsi, è che la città sia ancora piena di gente al 7 agosto. E' probabile che domani inizi a svuotarsi, la crisi però non fa sconti e l'agosto 2014 sarà ricordato come tra i più 'affollati' di sempre.

Giovedì, 07 Agosto 2014 14:54

Giovedì 7 agosto

di

L'Aquila - Operai a lavoro sulle mure antiche della città, sopra Viale della Croce Rossa.

Mercoledì, 06 Agosto 2014 15:26

Mercoledì 6 agosto #2

di

Progetto Case di S. Elia. Una cassetta di legno usata, privata del fondo e appesa, con un semplice spago, al palo di un segnale stradale. Un canestro "povero" e improvvisato, un canestro solo; opera, probabilmente, di qualche giovane cestista in erba. Un'icona della malinconia ma anche il simbolo di una speranza che non muore.

Mercoledì, 06 Agosto 2014 12:43

Mercoledì 6 agosto

di

"Blues sotto le stelle 2014": Pat Mastellotto, Tony Levin e Adrian Belew al termine del concerto dei Crimson ProjeKCt di ieri sera alla piscina comunale "Ondina Valla". 

Chiudi