Stampa questa pagina
Venerdì, 11 Settembre 2015 11:18

Ritorno al passato

di 

L'Aquila: oltre mille spettatori e grande successo per la prima di Ritorno al Passato, cronaca aquilana – mezzo secolo di frammenti inediti, proiettato ieri al multisala Movieplex.

Il film-documentario è firmato dal regista aquilano Febo Grimaldi ed è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Carispaq.

Ritorno al Passato è una testimonianza diretta e preziosa di mezzo secolo di storia dell’Aquila, un documento visivo cucito mettendo insieme vari "pezzi" di storia aquilana: la costruzione del Traforo del Gran Sasso e dell’autostrada L’Aquila – Roma, la posa della prima pietra del Palazzo di Giustizia; la visita di Giovanni Paolo II in città e sul Gran Sasso, il passaggio di un Giro d’Italia alla presenza del mitico Bartali, gli eventi culturali che hanno proiettato la città alla ribalta della cronaca internazionale come la prima del “Dio Kurt” di Alberto Moravia, produzione del TSA, alla presenza dello stesso Moravia.

“E’ stato un lavoro lungo e paziente – ha raccontato il regista Febo Grimaldi –, la realizzazione di questo film ha comportato l’ individuazione e selezione fra migliaia di metri di pellicola 16mm. Non è stato facile gestire sequenze, spezzoni e fotogrammi dominati da personaggi come Fanfani e Craxi, Natali e Gaspari, Rivera e i Sindaci dell’Aquila. Abbiamo rimesso insieme avvenimenti storici come la posa della prima pietra del Palazzo di Giustizia, i Campionati Studenteschi, la costruzione dell’autostrada L’Aquila – Roma, l’esordio della Siemens, le visite di Papa Giovanni Paolo II, l’inaugurazione del traforo del Gran Sasso. Gli spettatori stasera hanno assistito ad un’ora di spettacolo formato da una cinquantina di sequenze che documentano eventi di molti anni fa, a partire dal 1962 e non è mancata l’emozione di coloro che sono stati testimoni e protagonisti di alcuni fatti; la speranza è che questa rassegna possa rappresentare motivo di interesse anche per i giovani nati dopo alcuni degli eventi narrati con l’evidenza del fatto di cronaca. Insomma – ha conclusio Grimaldi – da oggi e grazie al supporto della Fondazione Carispaq, questo lavoro è a disposizione di tutti nella consapevolezza che esso sarà sottoposto al giudizio di un pubblico noto per la severità culturale, sociale e politica”.

Ritorno al Passato è stato realizzato con la collaborazione tecnica dell’emittente televisiva aquilana LaQtv; montatori Ambra Prescenzo e Fabio Mingroni, voci Noemi Cococcia e Angelo Liberatore, mentre i testi sono stati adattati con la collaborazione di Walter Capezzali e Angelo de Nicola. La serata è stata presentata da Dante Capaldi.

 

L'Aquila: oltre mille spettatori e grande successo per la prima di Ritorno al Passato, cronaca aquilana – mezzo secolo di frammenti inediti, proiettato ieri al multisala Movieplex.

Il film-documentario è firmato dal regista aquilano Febo Grimaldi ed è stato realizzato con il sostegno della Fondazione Carispaq.

Ritorno al Passato è una testimonianza diretta e preziosa di mezzo secolo di storia dell’Aquila, un documento visivo cucito mettendo insieme vari "pezzi" di storia aquilana: la costruzione del Traforo del Gran Sasso e dell’autostrada L’Aquila – Roma, la posa della prima pietra del Palazzo di Giustizia; la visita di Giovanni Paolo II in città e sul Gran Sasso, il passaggio di un Giro d’Italia alla presenza del mitico Bartali, gli eventi culturali che hanno proiettato la città alla ribalta della cronaca internazionale come la prima del “Dio Kurt” di Alberto Moravia, produzione del TSA, alla presenza dello stesso Moravia.

“E’ stato un lavoro lungo e paziente – ha raccontato il regista Febo Grimaldi –, la realizzazione di questo film ha comportato l’ individuazione e selezione fra migliaia di metri di pellicola 16mm. Non è stato facile gestire sequenze, spezzoni e fotogrammi dominati da personaggi come Fanfani e Craxi, Natali e Gaspari, Rivera e i Sindaci dell’Aquila. Abbiamo rimesso insieme avvenimenti storici come la posa della prima pietra del Palazzo di Giustizia, i Campionati Studenteschi, la costruzione dell’autostrada L’Aquila – Roma, l’esordio della Siemens, le visite di Papa Giovanni Paolo II, l’inaugurazione del traforo del Gran Sasso. Gli spettatori stasera hanno assistito ad un’ora di spettacolo formato da una cinquantina di sequenze che documentano eventi di molti anni fa, a partire dal 1962 e non è mancata l’emozione di coloro che sono stati testimoni e protagonisti di alcuni fatti; la speranza è che questa rassegna possa rappresentare motivo di interesse anche per i giovani nati dopo alcuni degli eventi narrati con l’evidenza del fatto di cronaca. Insomma – ha conclusio Grimaldi – da oggi e grazie al supporto della Fondazione Carispaq, questo lavoro è a disposizione di tutti nella consapevolezza che esso sarà sottoposto al giudizio di un pubblico noto per la severità culturale, sociale e politica”.

Ritorno al Passato è stato realizzato con la collaborazione tecnica dell’emittente televisiva aquilana LaQtv; montatori Ambra Prescenzo e Fabio Mingroni, voci Noemi Cococcia e Angelo Liberatore, mentre i testi sono stati adattati con la collaborazione di Walter Capezzali e Angelo de Nicola. La serata è stata presentata da Dante Capaldi.

 

Ultima modifica il Venerdì, 11 Settembre 2015 11:29