Mondo

E' stato sottoscritto tra il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Marco Fanfani, e l'Assessore alla Ricostruzione del Comune dell'Aquila, Pietro Di Stefano, un Accordo per la redazione del Piano Particolareggiato di Zona previsto nella zona di completamento e attrezzature ricettive del PST (Progetto Speciale Territoriale) del comprensorio turistico del Gran Sasso. Ai sensi dell'art. 6 della L.R. 18/83 la Regione Abruzzo ha redatto il Progetto speciale territoriale dell'area Scindarella - Montecristo, recepito dal Comune dell'Aquila con delibera di Consiglio…
Ora tutti quei criminali in giacca e cravattasono liberi di bere Martini e guardare l'albamentre Rubin siede come Budda in una cella di pochi metriun innocente in un inferno viventeQuesta è la storia di Hurricanema non sarà finita finché non riabiliteranno il suo nomee gli ridaranno indietro gli anni che ha perdutoLo misero in galera ma un tempo sarebbe potuto diventareil campione del mondo E' morto all'età di 76 anni, a Toronto (Canada), Rubin "Hurricane" Carter, ex pugile diventato negli…
di Ersilia Verlinghieri e Federico Venturini - L'anno scorso, mandati dalla nostra università per un periodo di ricerca, abbiamo vissuto diversi mesi a Rio de Janeiro, Brasile. Fortuna ha voluto farci arrivare nella città in una fase cruciale della storia del Brasile, in cui le proteste popolari sono esplose, insieme alle contraddizioni dell'ennesimo paese che si appresta ad accogliere mega-eventi: quest'estate la Coppa del Mondo della FIFA sarà ospitata proprio in 12 città brasiliane, mentre nel 2016 le Olimpiadi si…
Un'esplosione ha causato il crollo di due edifici a Manhattan, New York, nel quartiere di East Harlem. Il bilancio per ora è di 2 morti e 17 feriti, di cui 4 in gravi condizioni. Un palazzo di cinque piani sarebbe stato ridotto in macerie. L'altro era - invece - ancora in costruzione. Non è chiaro se ci siano persone intrappolate tra le macerie.  L'esplosione è avvenuta alle 9.30 ora di New York (le 14.30 in Italia) tra la 116esima strada e…
L'ultima volta era accaduto nel 1999 con La vita è bella di Roberto Benigni. Dopo 15 anni tocca ad un altro regista italiano, Paolo Sorrentino - tutto un altro personaggio rispetto a Benigni - ricevere l'Oscar nella notte di Los Angeles come miglior film straniero con La grande bellezza. Quando è salito sul palco per ricevere il premio insieme al protagonista Servillo e al produttore Giuliano, il regista nato a Napoli ma che ha ambientato la storia del film a…
Chiudi