Mondo

11 settembre 1973. I corpi speciali dell'esercito cileno, comandati dal generale Augusto Pinochet, destituiscono con la forza il governo democraticamente eletto di Unidad popular, cingendo d'assedio il Palazzo Presidenziale, La Moneda, e uccidendo migliaia di militanti del movimento operaio. Il presidente Salvador Allende morì nel corso all'assalto. Nel suo ultimo discorso da presidente, trasmesso via radio poche ore prime della morte, Allende disse: "Viva il Cile! Viva il popolo! Viva i lavoratori! Queste sono le mie ultime parole e ho la certezza…
Era il 28 agosto di cinquant’anni fa. Davanti ad una folla di 250mila persone, radunate al Lincoln Memorial di Washington, Martin Luther King pronunciava un discorso destinato a restare impresso nel marmo vivo della storia. I have a dream. Ho un sogno. Quello di vedere ogni uomo uguale all'altro. Sei mesi dopo, il 10 febbraio 1964, gli Stati Uniti approvavano la legge per i diritti civili e, nel dicembre dello stesso anno, il reverendo veniva insignito del premio Nobel per…
Dal prossimo primo novembre, in Germania, sarà giuridicamente riconosciuta l'intersessualità. Alla dicotomia female e male si aggiungerà la possibilità di lasciare in bianco la casella del genere sull'atto di nascita. Per ora il provvedimento riguarda esclusivamente gli ermafroditi, ma non è escluso che la legge, varata dal governo tedesco lo scorso maggio, venga estesa in futuro a transessuali e transgender. Il provvedimento è stato emanato in risposta a una sentenza della Corte Costituzionale che riconosce come "espressione dei diritti dell'individuo la percezione…
E' la prima volta negli Stati Uniti che una città delle dimensioni di Detroit dichiara bancarotta. 18 miliardi di dollari, a tanto ammonta il debito che la municipalità non riesce più a sostenere. La settimana scorsa il commissario straordinario, Kevyin Orr, ha dichiarato la città insolvente e il Governatore del Michigan, Rick Snyder non ha potuto che ratificare la situazione. Detroit conobbe dall'inizio del secolo scorso un fortissimo sviluppo industriale che spinse Henry Ford a costruire lì i primi modelli T,…
Oggi 1 luglio la Croazia diventerà il ventottesimo Paese membro dell'Unione Europea. A undici anni dalla richiesta del paese balcanico di entrare nell'Europa che conta e a ventidue dalla fine dalla secessione da quella che era la Jugoslavia, la Croazia diventerà il secondo paese slavo a entrare a far parte dell'Ue, dopo l'ingresso della Slovenia nel 2004. Ma come viene accolto a Zagabria questo importante avvenimento politico? Da un lato pare non ci sia una reazione univoca e unitaria da…
Chiudi