News

Cialente? Un ex "campione di campanilismo" diventato "maestro della politica zerbino" e "servo sciocco" di Luciano D'Alfonso. Nuovo attacco del consigliere comunale di opposizione Giorgio De Matteis (L'Aquila città aperta) nei confronti del primo cittadino. "Se non fosse ormai patetico" scrive De Matteis in una nota "il nostro ineffabile Cialente potrebbe essere addirittura divertente. Oggi, dopo l'ennesima bufala, dice che è il frutto di una politica non urlata". "Infatti la restituzione della fascia al presidente della Repubblica, le invettive contro…
L'Asm Spa informa i cittadini aquilani coinvolti nel servizio di raccolta differenziata porta a porta che per circa dieci giorni a partire da oggi, a causa delle elevate temperature, la partenza del servizio viene anticipato dalle ore 6 alle 5. Si ricorda che i bidoni e bidoncini vanno esposti sul suolo pubblico dalle ore 22 della sera antecedente il giorno di raccolta. "Con l'occasione - si legge nella nota - rinnoviamo l'avviso ai cittadini residenti nella frazione di San Vittorino,…
Il costruttore Massimo Mancini, titolare dell'impresa Mancini srl e vice presidente dell'Aquila Calcio, è stato arrestato su ordinanza della procura di Roma con l'accusa di concorso in bancarotta fraudolenta.A rivelarlo è il quotidiano La Repubblica. La notizia, risalente a qualche giorno fa, è comparsa sull'edizione romana del giornale martedì 14 luglio.Mancini, riferisce il quotidiano, è finito ai domiciliari, su richiesta del pm Maria Scamarcio, insieme ad altri due imprenditori, Maurizio Bandettini e Dante Gondola, con i quali aveva costituito un'Ati…
"Ho chiesto al Signor Prefetto dell'Aquila di sciogliere il Consiglio Comunale dell'Aquila". Lo comunica il capogruppo in assise di Forza Italia, Guido Quintino Liris. "Non può essere ulteriormente consentito una tal violenza nei confronti delle peculiarità amministrative dei Consiglieri Comunali, né della loro dignità politica". Che cosa è accaduto? "Entro il prossimo 31 luglio - spiega Liris - dovrebbe essere approvato il Bilancio di Previsione: dato che questo non potrà accadere, chiedo al Prefetto, nel rispetto delle leggi e delle norme che…
  Venti arresti e cento milioni di euro di beni sequestrati. Sono i numeri dell'operazione condotta dalla Direzione antimafia di Roma che ha portato alla disarticolazione di un sistema mafioso che controllava il trasporto dei prodotti ortofrutticoli nel Fucino e in altre zone d'Italia. A darne notizia è il quotidiano Il Centro. I destinatari delle misure restrittive, emesse dal gip di Napoli, sono persone affiliate a vari clan mafiosi. Gli arrestati sono accusati dei reati di associazione mafiosa, illecita concorrenza…
Chiudi