News

Lo abbiamo scritto lo scorso anno, lo ribadiamo oggi: l'aperitivo di Natale del centro storico aquilano è un evento unico. Migliaia di persone si incontrano tra muri di cantiere e puntellamenti, in un modo o nell'altro, per scambiarsi regali e auguri prima del cenone natalizio. Tanti sono stati i locali a organizzare l'aperitivo. Il più affollato, come prevedibile, il Boss: la storica cantina, nata negli anni Trenta, era stracolma come tradizione. E' davvero raro che, dalle 11 del mattino fino…
Ammonta a 6 miliardi e 234 milioni di euro (circa 300 milioni in più dell'anno precedente) il bilancio di previsione 2015 della Regione Abruzzo, approvato in nottata dal Consiglio regionale, dopo 18 ore di discussione e con il voto contrario di Forza Italia, Ncd e Movimento 5 Stelle. Sul fronte delle entrate, oltre a un avanzo di amministrazione pari a un miliardo e 30 milioni di euro, 2 miliardi e 766 milioni arriveranno da tributi e gettiti erariali, 224 milioni…
Questo sarà il sesto Natale per gli aquilani, dal terremoto del 2009. Si sa, da quando la terra tremò sconvolgendo la vita di migliaia di persone, la maggior parte degli aquilani dividono nettamente il tempo tra pre e post terremoto. La ricostruzione delle periferie della città è quasi del tutto terminata, quella in centro storico è partita ma ancora in altissimo mare, la maggior parte dei 58 comuni del cratere sismico sono invece ancora prede di macerie, erba e desolazione.…
24 Dicembre, ci siamo. E’ la vigilia di Natale. Sia che siate patiti delle decorazioni natalizie o meno, sia che siate di quelli che impazziscono per cercare il regalo dell’ultim’ora o di quelli che hanno già comprato tutto da un mese, credenti, atei o agnostici insomma, sia che siate amanti o facciate parte di “quelli che odiano il Natale” una cosa ci accomuna tutti oggi e domani: i leggendari, ricchi, auto o etero-preparati, più o meno tradizionali/alternativi menù natalizi che…
L'istituzione di un tavolo regionale che avvii un confronto con il Governo Renzi sui modi e i tempi di attuazione della legge Delrio che riforma le province italiane. E' quanto hanno ottenuto i lavoratori delle quattro province abruzzesi e i sindacati confederali che questa mattina hanno manifestato fuori la sede del consiglio regionale per protestare contro la tanto discussa riforma, che dovrebbe entrare in vigore il prossimo anno. Una riforma che fa diventare le province enti di secondo livello con…
Chiudi