News

E compromesso fu. Il governo delle larghe intese non cadrà per colpa dell’Imu. L’esecutivo ha ceduto al primo ricatto berlusconiano e il Presidente del Consiglio, Enrico Letta, non lo nasconde. “La decadenza del Cavaliere non inciderà sulla vita del governo”, ha detto convinto in una intervista a Radio1, a qualche minuto dalla deposizione delle motivazioni della sentenza di Cassazione sul processo Mediaset che ha reso definitiva la condanna di Silvio Berlusconi a 4 anni di reclusione per frode fiscale. "Non…
E’ stato un Corteo che ha saputo raccontare, più che negli anni passati, le contraddizioni che sta vivendo la città dell’Aquila. All’affannata ricerca di se stessa, soffocata tra i tentativi di ritrovare tradizioni storiche dimenticate e le difficoltà di immaginare un futuro. Alle 20:20 di ieri sera, il cardinale Domenico Calcagno, presidente dell’amministrazione del patrimonio Vaticano, ha aperto la Porta Santa di Collemaggio, recintata in un reticolo di tubi innocenti. Resterà aperta fino ai vespri di questa sera per permettere…
"E' la Perdonanza della partenza a razzo della ricostruzione, in otto mesi e mezzo abbiamo liquidato finanziamenti per 870milioni di euro". A dichiararlo, all'avvio del Corteo della Bolla, il sindaco Massimo Cialente: "Sta cambiando il clima, c'è rinnovata fiducia, ma tra un mese al massimo avremo finito i soldi della delibera Cipe. Non siamo sul piede di guerra - continua il primo cittadino - ma stiamo vedendo come trovare la liquidità di 1,2miliardi di euro. Stiamo ragionando con l'aiuto di…
Nell'ambito della Perdonanza Celestiniana, L'Aquila Calcio si è presentata ieri sera alla città. E' stata una bella festa, dal ritmo vivace, con l'abile presentazione di Enrico Giancarli, Matteo Vespasiani e Roberta Valerio alla presenza di svariate autorità cittadine e qualche centinaio di tifosi aquilani: non una folla oceanica insomma, ma il pubblico accorso per vedere la rosa 2013-2014 e i suoi nuovi protagonisti non è mancato. E c'era, ovviamente, tutta la squadra e lo staff tecnico con i nuovi De…
Era il 28 agosto di cinquant’anni fa. Davanti ad una folla di 250mila persone, radunate al Lincoln Memorial di Washington, Martin Luther King pronunciava un discorso destinato a restare impresso nel marmo vivo della storia. I have a dream. Ho un sogno. Quello di vedere ogni uomo uguale all'altro. Sei mesi dopo, il 10 febbraio 1964, gli Stati Uniti approvavano la legge per i diritti civili e, nel dicembre dello stesso anno, il reverendo veniva insignito del premio Nobel per…
Chiudi