News

“Spesso tra 'l palazzo e la piazza - scriveva Francesco Guicciardini - è una nebbia sì folta, o un muro sì grosso, che non vi penetrando l'occhio delli uomini, tanto sa el popolo di quello che fa chi governa, o della ragione perché lo fa, quanto delle cose che fanno in India.” Ecco, questo è uno dei maggiori problemi che si pongono alla nostra Città negli anni della ricostruzione: accorciare le distanze tra il Palazzo e la Piazza. Innanzitutto in…
Mercoledì, 17 Aprile 2013 10:45

Google e il testamento digitale

di
Google ormai gestisce la stragrande maggioranza dei servizi utilizzati quotidianamente dai navigatori del web. Da qualche giorno ha attivato il tool che permette di decidere agli utenti cosa accadrà ai loro account personali dopo la loro scomparsa dal mondo terreno. L'inactive Account Manager, questo il nome del nuovo servizio già ribattezzato "Death Manager", permetterà di pianificare il destino dei profili di Google, Gmail, Blogger, Google Drive, Google+, Picasa Web Album, Google Voice e YouTube, che in condizioni normali continuerebbero ad…
Uno scandalo annunciato. Tre persone in carcere, altre 19 agli arresti domiciliari, 4 gli obblighi di presentazione alla Polizia giudiziaria emessi dal gip del tribunale di Napoli nell'ambito dell'inchiesta sull'ambizioso progetto di tutela ambientale battezzato Sistri, il sistema di tracciabilità dei rifiuti ideato dalla società Selex service management (gruppo Finmeccanica) con un contratto classificato come "riservato", da 146,7 milioni di euro in 5 anni, lievitato fino a 400 milioni, e di fatto mai realizzato. Il previsto monitoraggio di ogni carico…
È Milena Gabanelli la candidata del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Repubblica, selezionata al termine dei due turni di quirinarie online. Gli altri candidati in ordine di preferenze ottenute sono Gino Strada e Stefano Rodotà. Qualche ora prima la fine delle votazioni, Gianroberto Casaleggio era intervenuto per disegnare l’identikit del candidato ideale, una personalità “fuori dai partiti” aveva chiesto a Torino. Per molti, un invito neanche troppo esplicito a non votare Romano Prodi ed Emma Bonino.
Il Pubblico Ministero di Roma, dopo più di un mese di indagini condotte dalla polizia postale, ha bloccato i DNS di 25 portali di file sharing (rendendoli inaccessibili dall'Italia) accusati di aver permesso la condivisione di materiale protetto da copyright. Si tratta della più grande operazione di sequestro di file sul web nell'Occidente. La denuncia, che risale al 27 febbraio 2013, è stata presentata dalla Sunshine Pictures, piccola casa di distribuzione italiana, in merito alla diffusione da parte dei siti…
Chiudi