Politica

In Abruzzo i giovani Neet - Not in Education, Employment or Training, coloro che non hanno un impiego né lo cercano - sono circa 30 mila su 1 milione e 300 mila in tutta Italia. Una fascia di popolazione destinata a crescere e di difficile censimento. In Abruzzo il numero dei Neet è aumentato, rispetto al 2012, del 10,2% per il contributo della componente maschile, mentre le donne sono diminuite del 5,7%. E' in questo quadro che nasce il progetto…
Si restringe ancora la rosa dei candidati alla segreteria regionale del Partito democratico abruzzese. Dopo la rinuncia di Andrea Catena, ritiratosi per appoggiare Marco Rapino, ieri è arrivata anche l'esclusione di Alessandro Marzoli "per insanabili irregolarità" procedurali nella presentazione delle liste per le assemblee di circolo. La decisione è stata presa dalla Commissione regionale per il Congresso, riunitasi ieri a Pescara. "Gli aspiranti segretari" si legge in una nota ufficiale diramata dal partito "avevano dovuto inviare entro le 20 di venerdì…
Tra una decina di giorni sapremo il nome della nuova società che prenderà in gestione la manutenzione del Progetto Case. Questo il tempo che secondo la dirigente comunale del settore Ricostruzione pubblica e patrimonio, Enrica De Paulis, servirà ad aprire le buste contenenti l'offerta economica presentata dalle quattro associazioni temporanee d'impresa (ATI) ammesse, la metà con riserva, al bando europeo. La base di gara del bando è di 1.021.385euro per un periodo di sei mesi rinnovabile per altri sei. A…
"Ho appena votato per Sergio Mattarella". Così la senatrice Stefania Pezzopane, a margine del voto in Parlamento. "Una figura prestigiosa, che ha alle sue spalle una storia politica e personale importante. Lo ricordiamo per il suo impegno nella battaglia contro la mafia, per aver dato i natali ad una legge elettorale, il "Mattarellum", che è stata finora la migliore che abbiamo avuto, un rigoroso giudice costituzionale. Una figura di prestigio, che sarà indiscutibilmente all'altezza della Presidenza della Repubblica". Attorno a…
Alle 13:01, l'applauso del Parlamento riunito in seduta comune. Mezz'ora dopo, la proclamazione: Sergio Mattarella è il dodicesimo presidente della Repubblica italiana. Ha ottenuto 665 voti su 995 presenti, una amplissima maggioranza. Ferdinando Imposimato, sostenuto dal Movimento 5 Stelle, ha conquistato 127 preferenze, 46 ne ha ottenute Vittorio Feltri (Lega Nord/Fratelli d'Italia), 17 voti a Stefano Rodotà, 2 per Giorgio Napolitano, Emma Bonino, Romano Prodi e Antonio Martino.  "Il pensiero va alle speranze e alle difficoltà dei nostri concittadini". Queste le prime parole…
Chiudi