Politica

Matteo Renzi è il nuovo segretario nazionale del Partito democratico. Il sindaco di Firenze trionfa ottenendo il 68% dei voti, ben al di sopra, dunque, la soglia del 50% necessaria per ottenere la vittoria al primo turno. Seguono, a grande distanza, gli altri due candidati, Gianni Cuperlo, con il 18%, e Pippo Civati, con il 14%. Alta l'affluenza: sono andate a votare quasi 3 milioni di persone. Scacciati i timori di chi, alla vigilia, aveva paventato un basso numero di…
"Accade di tutto in Comune. Accade, per esempio, che il dirigente che si sta occupando di chiudere la vicenda della metropolitana, con probabile esborso milionario da parte Comune, sia lo stesso che è stato condannato a suo tempo per turbativa d'asta per l'appalto della stessa metropolitana", inizia così l'attacco ai dirigenti comunali del movimento civico Appello per L'Aquila. Il gruppo, che esprime un consigliere comunale (Ettore Di Cesare), in una nota attacca il dirigente a incarico del settore ricostruzione pubblica e…
"La riforma del Porcellum ormai è un imperativo". All'indomani della bocciatura della Legge elettorale, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invia un messaggio chiarissimo al Parlamento: le forze politiche devono adempiere a quello che ormai è "un imperativo" e mostrare "una espressione di volontà attenta a ribadire il già sancito superamento del sistema proporzionale. La decisione della Corte Costituzionale non può aver stupito o colto di sorpresa chiunque abbia ricordo delle numerose occasioni in cui sono intervenuto per sollecitare fortemente…
Il complesso ex Onpi, ora denominato Centro Servizi per Anziani, ospiterà un hospice, vale a dire un centro di cure palliative per malati terminali o affetti da gravi e incurabili patologie. Il consiglio comunale, con 19 voti a favore, nessuno contrario e 2 astensioni (quelle di Peppe Ludovici e di Raffaele Daniele), ha approvato la delibera di giunta che autorizza la realizzazione della struttura. La vicenda era iniziata lo scorso anno, quando il presidente della Regione Gianni Chiodi, in qualità…
La Corte Costituzionale ha bocciato il Porcellum in tutti e due i punti sottoposti al vaglio di costituzionalità: ovvero il premio di maggioranza, considerato abnorme, e la mancanza delle preferenze. "La Corte costituzionale - si legge in una nota - ha dichiarato l'illegittimità costituzionale delle norme della legge n. 270/2005 che prevedono l'assegnazione di un premio di maggioranza (sia per la Camera dei Deputati che per il Senato della Repubblica) alla lista o alla coalizione di liste che abbiano ottenuto…
Chiudi