Politica

“L'area Renzi si era riservata di scegliere i componenti delle liste sentito il partito locale. La lista è stata definita in questa forma e a volte bisogna prendere atto delle soluzioni che si adottano perché sono decisioni prese sulla base delle necessità e di esigenze di visibilità nazionale legate al momento particolare. Rinnovamento? Nessuno di noi, né io né Peppe, era in assemblea nazionale”.Insomma, alla fine a trionfare è sempre la ragion di stato partitica, il vecchio concetto amendoliano della…
E' un Pippo Civati con il vento in poppa quello che ha fatto tappa, ieri, in Abruzzo, per incontrare gli elettori e i simpatizzanti Pd in vista delle primarie di domenica prossima. Il deputato monzese, galvanizzato anche dalla buona performance nel confronto tv con Renzi e Cuperlo andato in onda su Sky venerdì scorso, ostenta sicurezza e un pizzico di scaramanzia: "Vinceremo noi, siamo in crescita straordinaria. I pronostici del Pd sono sempre sbagliati, dovevamo vincere le elezioni di febbraio,…
Con una qualche sceneggiata, chiederemo un altro ministro di riferimento. Basta con Trigilia. Parole del sindaco Cialente che, nel corso della conferenza stampa convocata nella mattinata di venerdi, non aveva mancato pesanti stoccate al titolare dello Sviluppo e della Coesione territoriale. Stavolta, però, il ministro ha rispoto, ancor più duramente: il primo cittadino ha "rilasciato ripetute dichiarazioni con le quali attribuisce al Ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia, mancanza di impegno e di interesse per i problemi della ricostruzione…
Vogliono a tutti i costi staccare da Cuperlo l'etichetta del candidato più vicino al vecchio apparato, alla nomenclatura. Rimarcano più volte il fatto che l'ulitmo segretario della fu Figc sia il candidato che, nel voto dei circoli, ha ottenuto più consensi tra i giovani iscritti. Rivendicano, infine, una composizione delle liste decisa a livello territoriale e non orchestrata o imposta da qualche centro di potere. Si sono presentati così i quattro candidati della lista della provincia dell'Aquila che appoggia la…
Nelle ultime settimane, sui media locali e all'interno del dibattito pubblico cittadino, si è tornato a parlare dei puntellamenti. Le opere di messe in sicurezza, realizzate in fretta e furia – e non sarebbe potuto essere altrimenti – durante il periodo emergenziale, volte a sorreggere edifici e aggregati soprattutto nei centri storici colpiti dal sisma, lì dove palazzi antichi e prestigiosi si trovano in maggior numero. Se ne parla nuovamente in queste settimane perché, con l'avanzamento (seppur lento) dei lavori…
Chiudi