Politica

Un lungo elenco di elargizioni a quasi tutti i partiti dell'arco costituzionale, da destra a sinistra, risalenti in alcuni casi anche a un decennio fa, ma svelato solo oggi. E' stato pubblicato dal quotidiano primadanoi.it, e riguarda i contributi alla politica abruzzese delle aziende del gruppo Di Zio, famiglia di imprenditori nota nella regione "polmone verde d'Europa", che opera anche nel settore dei rifiuti. Nella lista figurano contributi per il sostentamento ordinario di partiti e di alcune fondazioni, ed elargizioni…
“Le dichiarazioni degli organizzatori di “Blues sotto le stelle”, che scaricano sul Comune dell’Aquila le responsabilità di un possibile annullamento della diciassettesima edizione della manifestazione sono assolutamente false. Se ciò dovesse avvenire, e chiaramente questo non è il nostro auspicio, non si può certo imputare la responsabilità al Comune dell’Aquila o al nuovo Regolamento sui contributi per la cultura”. L’assessora comunale alla Cultura, Betty Leone, risponde così a Claudio Mastracci, direttore artistico del festival Blues sotto le stelle, che ieri…
Molti dei 57 comuni del cratere sismico abruzzese stanno soffrendo in queste settimane la mancanza di liquidità per la ricostruzione dei borghi colpiti dal terremoto dell'aprile 2009 in tre province della regione. Le casse vuote dei conti degli enti di prossimità sono dovute all'impossibilità di firmare i mandati per i contributi, da parte del titolare dell'Ufficio speciale per la ricostruzione del cratere (Usrc), Paolo Esposito. Lo scorso 11 gennaio per il dirigente ministeriale era stato fatto un decreto della presidenza del Consiglio dei…
Nel 2016, nella provincia dell'Aquila, arriveranno circa mille rifugiati e richiedenti asilo, che saranno ospitati in strutture ricettive dislocate in una ventina di comuni. Per l'accoglienza di queste persone, verranno spesi, in un anno, circa 12 milioni di euro, cioè un milione di euro al mese, che, diviso trenta, fa 32 mila euro al giorno. Su queste cifre - desunte dal riparto migranti per città previsto dal bando indetto dalla Prefettura dell'Aquila - e sulle conseguenze sociali connesse a un…
“La Corte dei Conti della Regione Abruzzo non ha parificato i risultati finanziari dell’esercizio 2013, derivanti da residui inattendibili, dall’utilizzo di economie vincolate e dalla mancata neutralizzazione dell’anticipazione di liquidità ricevuta dal governo. Detto in parole più semplici, la Corte ha rilevato che il rendiconto presentato ad agosto 2015 dal governo di Luciano D’Alfonso, presentato con una situazione finanziaria in attivo, presenta invece una situazione dei conti in rosso, con almeno 773.000.000 di euro di debito volutamente occultati, che potrebbero…
Chiudi