Politica

Quello che sta per cominciare sarà un week-end dal sapore squisitamente politico per la città dell'Aquila. Dopo l'inchiesta sui puntellamenti, le dimissioni di sabato scorso del sindaco Massimo Cialente in contemporanea con l'assemblea dei 500 e le polemiche con la stampa nazionale e il ministro Trigilia, arriva anche il momento delle opposte manifestazioni che divideranno la città: quella indetta dal centrosinistra per oggi pomeriggio, davanti l'auditorium del Parco del Castello, che chiederà sostanzialmente a Cialente di tornare sui suoi passi,…
Se Massimo Cialente dovesse confermare le sue dimissioni, per il Comune dell'Aquila si aprirebbe un periodo di “stasi amministrativa” - legata al commissariamento e ai mesi necessari all'insediamento della nuova giunta - i cui effetti sulla città e sulla ricostruzione sarebbero deleteri. Per questo alcuni membri della giunta comunale, tra cui il vice sindaco Betty Leone e l'assessore alle attività produttive Giancarlo Vicini, più l'ex parlamentare Pd Giovanni Lolli, hanno voluto incontrare, questa mattina, i rappresentanti dei sindacati, delle associazioni…
Da quando è uscita fuori, l'indagine denominata dagli inquirenti do ut des, ha generato una rincorsa ai numeri non sempre semplice da districare. Proviamo allora a fare un ricostruzione delle indagini della Procura dell'Aquila proprio a partire dai numeri.  QUATTRO lo ricordiamo, sono le persone che resteranno ai domiciliari per 15 giorni. Pierluigi Tancredi, ex Consigliere al Comune dell'Aquila e dirigente Asl1; Vladimiro Plaicidi architetto, ex assessore della Giunta Cialente; Pasqualino Macera imprenditore di Atri; Daniela Sibilla, collaboratrice di Placidi e…
"Si voleva far credere che le magnifiche sorti e progressive, come diceva Leopardi, sarebbero state registrate all'Aquila con la fine del commissariamento. Io credo che adesso tutti sappiano perché io dovevo essere tolto. Perché ero un baluardo rispetto a certe situazioni". Parole del Presidente della Regione, Gianni Chiodi, che a margine di una conferenza stampa non ha esitato a scagliarsi duramente contro l'amministrazione Cialente a seguito dell'inchiesta 'Do ut des'. "Si attaccano fantomatiche strategie di una certa 'Spectre' che vedrebbe…
E' senza alcun dubbio il più lucido. In queste drammatiche ore, Massimo Cialente sta dimostrando un grande acume. Ha presentato le dimissioni accogliendo su di sè - come giusto - la responsabilità politica della bufera che ha travolto l'amministrazione. Una scelta di buon senso, a latitudini più civili. Inedita, in Italia. E per questo assolutamente rispettabile. Ha strappato l'alibi delle inchieste della Magistratura al Governo - che deve delle risposte precise alla città - scatenando una vera e propria guerra…
Chiudi