Politica

Il miliardo e 200milioni stanziato dal governo Letta per la ricostruzione privata è un passo avanti rispetto al punto di partenza iniziale, vale a dire il decreto legge sulle emergenze varato dal governo Monti a fine legislatura. E’ ovvio che, se invece si ragiona in una prospettiva a lungo termine, L’Aquila avrà bisogno di molte più risorse: l’ormai famoso miliardo di euro l’anno di cui ieri è tornato a parlare anche l’ex premier Silvio Berlusconi.  A dirlo sono la senatrice…
L’esame del decreto emergenze, come sapete, è slittato a martedì. Non dovrebbero esserci problemi per l’approvazione dell’emendamento da 1.2 miliardi per la ricostruzione, suddivisi in sei tranches annuali da 200 milioni l'una. I fondi saranno però a decorrere dal 2014. Non si potranno impegnare subito: “un risultato comunque importante e niente affatto scontato”, ha detto il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, l’abruzzese Giovanni Legnini. “Parliamo di una cifra di prima grandezza per il bilancio dello Stato ed è normale che…
Con 29 voti Roberto Fico del Movimento 5 Stelle è stato eletto presidente della commissione di Vigilanza Rai. Le schede bianche sono state 5: un voto è stato dato a Augusto Minzolini, uno a Mariastella Gelmini e uno alla Pd Paola De Micheli. Giorgio Lainati deputato del Pdl e Salvatore Margiotta senatore del Pd sono stati eletti, rispettivamente con 15 e 13 voti, vicepresidenti. Poco prima, il senatore leghista Giacomo Stucchi era stato eletto presidente del Copasir, alla conclusione della…
L’ennesima giornata frenetica, tra minacce di moti di piazza e notizie frammentarie in arrivo da Roma. Ci ha pensato il sindaco, Massimo Cialente, ad alzare di nuovo i toni della protesta nella tarda mattinata di ieri: "gli aquilani sono pronti a tornare ai moti del febbraio del 1971 quando per difendere L'Aquila capoluogo riuscirono a cacciare dalla città celere e carabinieri in tenuta antisommossa. Questo lo vogliamo ricordare". "Ritengo che il governo stia sottovalutando la situazione dell'ordine pubblico che potrebbe…
Ci risiamo. All’indomani della visita in città del ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia, inviato del governo per la ricostruzione, il sindaco Cialente sveste i panni dell’amministratore e indossa quelli del pasionario: "gli aquilani sono pronti a tornare ai moti del febbraio del 1971 quando per difendere L'Aquila capoluogo riuscirono a cacciare dalla città celere e carabinieri in tenuta antisommossa. Questo lo vogliamo ricordare". "Ritengo che il governo stia sottovalutando la situazione dell'ordine pubblico che potrebbe precipitare da un…
Chiudi