Stampa questa pagina
Mercoledì, 11 Maggio 2016 12:28

L'Aquila, lotto C Variante Sud: mozione Masciocco-Perilli contro il progetto Anas

di 

I consiglieri comunali di maggioranza Giustino Masciocco (capogruppo Sel-Sinistra italiana) e Enrico Perilli (capogruppo Rifondazionec comunista) hanno presentato una mozione urgente che impegna il sindaco dell'Aquila, Massimo Cialente, a esprimere contrarietà al progetto Anas sul lotto C della Variante Sud, già approdato in conferenza dei servizi, e a sposare quello alternativo presentato qualche settimana fa dai comitati territoriali.

 

Ecco il testo della mozione.

Premesso:
 
- che il territorio del Comune dell’Aquila è interessato dal completamento dell’ opera viaria Variante Sud avente tre lotti A-B-C;

- che tale opera sarà realizzata da Anas ed è inserita nei progetti della Legge Obiettivo e nel Masterplan Abruzzo;

Considerato:

- che la realizzazione del Lotto C ha presentato enormi problemi sin dalla fase di progettazione infatti sono state discusse numerose varianti di percorso; che tale difficoltà nasce dall’elevato impatto ambientale dell’opera che andrebbe a “tagliare” un paesaggio agricolo e rurale vivo e ancora interamente coltivato, l’unico della conca aquilana in cui si pratica massicciamente l’agricoltura;

- che a tutt'oggi è ancora aperta la discussione sul tipo di progetto e sul possibile tracciato, e che si è appreso che Anas continua ancora ad ipotizzare un percorso che attraversi ampia zona della campagna di "Marinaro", impattante parimenti come altre ipotesi già bocciate e ugualmente lesivo per gli interessi degli agricoltori e dei proprietari terrieri della zona;
che il tracciato interessato dalla realizzazione del lotto C è ad oggi un percorso pedonale dall’alto valore ambientale, culturale (è parte integrante del Cammino del Perdono celestiniano), archeologico (lastricato con selciato medioevale);

- che la Regione Abruzzo, Ufficio Valutazione Impatto ambientale, con nota n. prot.RAf44291 del 29/2/2016, indirizzata ad Anas spa, ha espresso dubbi sull’ipotesi di percorso emersa, rigettando il deposito del progetto;

- che il Prg del nostro Comune non prevede nuove viabilità cosi impattanti sul proprio territorio;

- che in sede di Conferenza dei Servizi, tenutasi presso il Ministero delle Infrastrutture, in data 3 maggio ’16, la Sovrintendenza per i Beni Archeologici e Culturali ha posto la necessità di verificare il progetto attraverso un’opera di “archeologia preventiva”, in quanto risultano del tutto assenti nel progetto dati al riguardo;

- che nella medesima Conferenza dei Servizi i Comuni di Fossa e Barisciano hanno espresso un diniego alla realizzazione dell’opera lotto C;

rilevato:

- che in recenti incontri pubblici, svoltisi nel mese di marzo/aprile 2016 presso la sede di Casa Onna, con la presenza dei comitati cittadini di Onna, San Gregorio, Poggio Picenze, Barisciano, e Fossa è emersa la concreta possibilità (illustrata da tecnici volontari) di prevedere un progetto di Variante che non preveda affatto il passaggio nella zona di Marinaro, e nel contempo, in particolare, non vada in contrasto con le posizioni al riguardo già formalizzate in atti a suo tempo dalle associazioni e comitati di Onna e San Gregorio;

Nel ribadire che ogni azione del Sindaco deve essere coerente agli indirizzi consiliari democraticamente espressi; il Consiglio Comunale impegna il Sindaco e la Giunta:

- a determinarsi per ribadire netta contrarietà a tutte le ipotesi di variante che impattino sulla zona di Marinaro;
- a impegnare perentoriamente il sindaco perché in tutte le sedi istituzionali ove convocato, ivi comprese le conferenze di servizi che dovessero a breve tenersi, esprima formale contrarietà all’attuale ipotesi progettuale denominata lotto C;
- a perseguire con forza un progetto di Variante Sud SS 17 realmente condiviso con le parti sociali del comprensorio;
- a chiedere ad Anas di approfondire tecnicamente ipotesi progettuali che ricalchino l’indirizzo dei Comitati sul tracciato dell’attuale SS 17.

 

 

I comitati: "Benedetti convochi Consiglio comunale d'urgenza"

I comitati riuniti invitano i Consiglieri comunali già aderenti al comunicato stampa e alla proposta di planimetria alternativa elaborata dai movimenti civici a sottoscrivere la mozione presso l'Ufficio di Segreteria. I cittadini si affidano inoltre alla sensibilità e all'intelligenza del Presidente dell'Assise, Carlo Benedetti, affinché convochi d'urgenza il Consiglio Comunale così che venga recepita l'indicazione di contrarietà al tracciato ANAS già espressa in Commissione Ambiente dalle rappresentanze consiliari, alla luce della incombente convocazione della Conferenza dei Servizi".

Ultima modifica il Mercoledì, 11 Maggio 2016 14:27

Articoli correlati (da tag)