Stampa questa pagina
Venerdì, 08 Luglio 2016 14:31

Consiglio regionale: Bracco aderisce a Sinistra Italiana e rigetta accuse M5S

di 

Il consigliere regionale Leandro Bracco ha formalizzato la sua adesione al costituendo partito politico nazionale di Sinistra Italiana e, pur rimanendo nel gruppo misto, ha annunciato un patto di collaborazione con il capogruppo di Sel in Consiglio regionale, Mario Mazzocca.

“La mia adesione Sinistra Italiana - spiega Bracco - deve intendersi come un sostegno alla nascita di questa nuova formazione politica. Per quanto riguarda il Consiglio regionale, sono stato eletto in minoranza e li rimarrò per motivi etici fino alla fine della Legislatura”.

Bracco ha spiegato che “il patto con Mazzocca nasce dalla stima per il lavoro svolto dal Capogruppo di Sel in questi due anni di legislatura”, mentre ha rigettato con fermezza le accuse di mancanza di coerenza rivoltegli dai suoi ex compagni di partito del M5S.

“Alcuni di loro - ha detto Bracco - hanno tradito per primi i principi fondamentali del Movimento, fra i quali quello di valorizzare i curricula degli attivisti e di non assumere nel gruppo regionale i candidati non eletti in altre competizioni elettorali. Andando a guardare tra i loro attuali collaboratori, per ben tre volte infatti questi principi sono stati traditi: due di loro sono candidati “trombati” dalle urne, quindi usciti dalla porta ma poi rientrati dalla finestra, e uno vanta un curriculum non certo eccelso, ben poco attinente all’attività di estensione delle leggi. Io - conclude Bracco - rimango coerentemente nelle file della minoranza, votando in maniera costruttiva sul merito delle proposte di Legge che ritengo coerenti con i miei valori e utili per l’intero Abruzzo, sia che siano avanzate dalla maggioranza che dalle opposizioni, comprese quelle del M5S”.

Articoli correlati (da tag)