Stampa questa pagina
Venerdì, 12 Agosto 2016 15:44

L'ascesa di Daniela Valenza, dall'Ersi a Segretaria della giunta di D'Alfonso

di 

Dall'Ersi alla giunta regionale. E' la veloce ascesa di Daniela Valenza, avvocatessa 35enne di Sulmona (L'Aquila), e appena nominata nel ruolo di Segretaria di giunta, al posto di Carlo Massacesi.

La notizia è stata diffusa già a fine luglio dal blog Maperò, ed è destinata ad innescare un vespaio di polemiche. Il ruolo di segretario di giunta, infatti, è apicale e già nei mesi scorsi la nomina di Valenza alla presidenza dell'Ente regionale per i servizi idrici (Ersi) aveva acceso le polemiche politiche dell'opposizione in Regione (Forza Italia) e persino dell'Italia dei Valori, partito della maggioranza di sostegno al presidente Luciano D'Alfonso [leggi l'articolo].

La giovane professionista, che dovrebbe insediarsi dopo le ferie ferragostane, potrebbe mantenere il doppio incarico all'Ersi e alla giunta, considerando la compatibilità dei ruoli e la natura non retribuita della presidenza all'ente idrico. Ipotesi praticabile ma affatto scontata. Sarebbe pronta all'Ersi, infatti, la nomina da presidente per Angelo Di Paolo, sindaco di Canistro (L'Aquila) ed ex assessore regionale nella giunta di Gianni Chiodi, prima del salto della barricata verso il centrosinistra.

Non è la prima volta che Daniela Valenza fa parlare di sé. Dipendente (a tempo) del Settore avvocatura del Comune dell'Aquila (nell'ufficio su contenziosi e consulenze connessi al sisma), è considerata una delle pupille di D'Alfonso. E proprio in difesa del governatore d'Abruzzo (allora sindaco di Pescara) aveva svolto una consulenza legale nel corso del processo Housework, nel quale D'Alfonso è stato assolto in primo e secondo grado dall'accusa di corruzione.

Nel 2014, poi, sembrava dovesse prendere il posto di Domenico de Nardis come dirigente dell'avvocatura al Comune dell'Aquila, ipotesi poi sfumata [leggi l'articolo], mentre lo scorso anno, in occasione dell'indagine sulla ex Onpi - sempre nel capoluogo abruzzese - il suo nome è finito nell'indagine, che ha visto coinvolti segretario generale del Comune, Carlo Pirozzolo, e la dirigente comunale Patrizia Del Principe.

I due sono accusati dai pm di aver tentato di truccare il concorso per il posto da direttore della casa di riposo Ex Onpi. Pirozzolo, secondo la procura, avrebbe inserito tra gli argomenti d'esame materie gradite a Del Principe, pretendendo, in cambio, l'assunzione, presso la struttura comunale, di un'avvocatessa con un contratto a termine. Quell'avvocatessa, secondo l'inchiesta, sarebbe dovuta essere proprio Daniela Valenza, che comunque non risulta in nessun modo indagata.

Ultima modifica il Venerdì, 12 Agosto 2016 16:37

Articoli correlati (da tag)