Stampa questa pagina
Mercoledì, 28 Dicembre 2016 10:31

Primarie di centrodestra, NCS a Santangelo: "Bene le regole, scriviamo il regolamento"

di 

"Leggiamo con molto interesse i quattro punti programmatici per il regolamento delle primarie del centro-destra aquilano proposti da Salvatore Santangelo. Alcuni coincidono esattamente con le tematiche che abbiamo inserito nella bozza di regolamento cui stiamo lavorando".

Si legge in una nota del segretario provinciale di 'Noi con Salvini' L'Aquila, Emanuele Imprudente, che ha teso la mano a Santangelo affinché si possa scrivere insieme un regolamento per le primarie.

Nei giorni scorsi, il giornalista - già consigliere comunale di Alleanza Nazionale - aveva avanzato la proposta di quattro regole, semplici e chiare, per primarie "sane", a destra come a sinistra. Eccole:

  • "Indicazione di un collegio di saggi - dove siano rappresentate tutte le forze che partecipano - che sovraintende alle diverse fasi (presentazione delle candidature, voto e scrutinio);
  • Chiara definizione del corpo elettorale. Secondo me dovrebbero partecipare solo maggiorenni e cittadini comunitari. Cioè coloro che effettivamente porteranno poi all'elezione del sindaco. Una scelta un po' restrittiva rispetto ai sedicenni e ai migranti regolari attualmente previsti nelle primarie del Pd, ma ciò rende più facile il meccanismo di controllo tramite l'iscrizione alle liste elettorali;
  • Equilibrata distribuzione dei seggi sul territorio comunale. A L'Aquila ne servirebbero almeno tre per accontentare tutti i partecipanti;
  • Sottoscrizione di un manifesto programmatico per dissuadere gli elettori 'opportunisti' o 'infiltrati'.

Si tratta di una griglia davvero minima "che non scontenta nessuno e che può permettere la realizzazione in modo sereno di questo interessante strumento di partecipazione", aveva aggiunto Santangelo.

Ebbene, le proposte coincidono con gli intendimenti di Ncs che, da tempo, chiede primarie di coalizione per la scelta del candidato sindaco di centrodestra, ponendo sul tavolo il nome di Luigi D'Eramo. Si scriva il regolamento, dunque, che "successivamente sottoporremo alle forze politiche e civiche di centro destra per condividere il lavoro svolto e per dare a tutti la possibilità di emendarlo", l'auspicio di Imprudente che invita Forza Italia, restia fino ad oggi alle primarie, ad aprirsi "ad un ragionamento responsabile e condiviso, confidando nella volontà di unirsi per vincere. Non è il momento di arroccarsi su posizioni antistoriche e appartenenti alla vecchia politica degli accordi fatti nelle cene 'segrete' o nelle stanze di partito. Le primarie saranno la pietra d'angolo per costruire una vittoria che, ad oggi, riteniamo assolutamente possibile".

Ultima modifica il Mercoledì, 28 Dicembre 2016 10:41

Articoli correlati (da tag)