Stampa questa pagina
Giovedì, 11 Gennaio 2018 12:49

Emiciclo 2017, il bilancio: più leggi, taglio ai costi di funzionamento, sostegno alle piccole imprese del cratere

di 

"Il 2017 del Consiglio regionale d'Abruzzo si chiude con risultati positivi: dalla produzione legislativa alle attività delle Commissioni consiliari, per passare ai costi di funzionamento dell'Assemblea che hanno permesso di finanziare le piccole imprese del cratere sismico 2016". 

Così il presidente Giuseppe Di Pangrazio nel corso della tradizionale conferenza stampa del Consiglio in cui sono state esposte le attività svolte nel 2017. Accanto a lui, i vicepresidenti Lucrezio Paolini e Paolo Gatti oltre ai consiglieri segretari Alessio Monaco e Giorgio D'Ignazio

"L'Emiciclo è sempre più un palazzo aperto - ha tenuto a sottolineare Di Pangrazio - con numerose iniziative e progetti che fanno di questo luogo non solo il simbolo per eccellenza dell'Istituzione regionale ma il centro di connessione e riconnessione con gli spazi vitali della città di L'Aquila e dei cittadini abruzzesi". 

In termini di bilancio regionale, il costo di funzionamento dell'Assemblea legislativa passa dai 24.722.500 euro del 2017 ai 23.360.000 del 2018, con il triennio 2018-2020 che fa registrare "un consistente risparmio della spesa pari a 1.040.000 euro. Risparmi che hanno consentito - ha rivendicato il promotore del provvedimento, Paolo Gatti - di finanziare le piccole imprese del cratere sismico con fondi pari a 1.254.000 (fondi stanziati negli anni 2017 e 2018), di cui 804.000 provengono proprio dalla riduzione di spesa operata dal Consiglio regionale".

Sul tema dei lavori svolti dall'Assemblea legislativa, si registrano 59 leggi approvate nel 2017, il 30% in più del 2016, con sole 5 leggi impugnate dal Governo. "Delle 59 leggi approvate, 42 sono d'iniziativa consiliare e 17 della giunta regionale, dato che conferma il ruolo centrale dell'Assemblea in tema d'iniziativa legislativa", ha sottolineato Di Pangrazio. Tra le leggi che hanno avuto maggiore impatto sul territorio, sono state ricordate quella per le piccole imprese del cratere (lr 49/2017), come detto, la legge 'Impresa Abruzzo' (lr 51/2017), la legge sulla 'Gestione ittica delle acque interne' (lr 28/2017), la legge in materia di 'Trasporto pubblico locale' (lr 43/2017), la legge sulla 'Film Commission d'Abruzzo' (lr 53/2017), la legge sulla 'Videosorveglianza nelle strutture socio sanitarie' (lr 46/2017), e la legge sulla 'Tutela dei livelli occupazionali'. 

"Un grande lavoro è stato inoltre svolto dalle Commissioni consiliari - ha proseguito Di Pangrazio - che hanno tenuto ben 137 sedute, molte delle quali con audizioni della società civile e rappresentanti sindacali e delle imprese. Il Consiglio regionale si è inoltre distino per l'intensa attività messa in campo nella politica europea, coordinando un gruppo di lavoro 'Calre' sulle calamità naturali". 

Il 2017 è stato l'anno dell'apertura simbolica del Consiglio regionale all'esterno, con la concessione in comodato del Palazzo ex Gil al GSSI, "esempio di ricostruzione pubblica modello - è stato ribadito - con 700 giorni effettivi di cantiere".

Sul fronte della salvaguardia dei presidi territoriali, l'ufficio di presidenza ha tenuto a segnalare l'attività messa in campo con la costituzione di una apposita commissione regionale per i tribunali non provinciali, coordinata proprio da Di Pangrazio. 

Ma l'Emiciclo si è presentato anche come assemblea legislativa capace di cambiare volto e adattarsi alle esigenze degli utenti: l'aula consiliare Sandro Spagnoli verrà dotata di una connessione wi-fi libera per pubblico e giornalisti, e presto vedrà la luce il nuovo sito internet del Consiglio regionale. 

Tra le attività degli Organismi indipendenti, sono state sottolineate quelle del Difensore civico Regionale - "nominato Presidente del coordinamento nazionale dei difensori civici", ha rivendicato Di Pangrazio - che si è occupato soprattutto di abusi edilizi, procedure di esproprio, manutenzione strade e verde pubblico, sicurezza e pubblica incolumità. Numeri importanti anche per il Corecom Abruzzo che ha fatto registrare 7800 procedure di conciliazione che si sono chiuse positivamente per l'85%; il valore degli indennizzi riconosciuti ai cittadini dal Corecom è stato pari a 3.750.000 euro e 1625 sono le istanze online ricevute con 'Concilia click'. 

"Il Corecom ha avuto un ruolo importante anche per l'emergenza neve, "affinché il cittadino potesse riavere al più presto le funzionalità dei servizi internet e di telefonia". 

Un ultimo accenno alle attività social del Consiglio regionale: 6336 followers sulla pagina Facebook (pagina tra le più seguite tra quelle dei Consigli regionali), 1006 followers su Twitter, 21mila munuti di visualizzazioni nei canali Youtube, 1421 notizie pubblicate sull'agenzia Arca, con 154.992 visitatori sulla pagine e circa 400 accessi giornalieri. 

 

Ultima modifica il Giovedì, 11 Gennaio 2018 13:42

Articoli correlati (da tag)