Stampa questa pagina
Venerdì, 29 Giugno 2018 18:59

Abruzzo Engineering, Passo Possibile contro Biondi: "Annunci privi di fattibilità"

di 

"Sono incredibili le dichiarazioni del sindaco Pierluigi Biondi, rilasciate ieri in un’intervista ad un anno dall’insediamento e ribadite in un’altra a margine della visita in città del Ministro Vacca. Sembrerebbe che il sindaco sia riuscito in un’altra grande operazione, quella di ottenere, lui, economie dal plafond di Abruzzo Engineering da utilizzare per l’assunzione di dodici professionisti a tempo determinato nell’ambito della ricostruzione pubblica".

Ad affermarlo in una nota, i consiglieri comunali de Il Passo Possibile Elia Serpetti e Paolo Romano. Il riferimento è all'intervista rilasciata ieri dal sindaco Pierluigi Biondi all'emittente televisiva LaQtv a margine della visita in città del sottosegretario ai Beni culturali Gianluca Vacca. Il sindaco, nel sottolineare l'urgenza di snellire e procedure di ricostruzione degli immobili pubblici vincolati ha affermato: "A tal riguardo ho ottenuto dalla rimodulazione della convenzione con abruzzo engineering economie per 400.000 euro che verranno destinate per assumere a tempo determinato 12 professionisti da dedicare a questo compito".

Dichiarazioni che hanno sucistato la reazione dei consiglieri di minoranza che definiscono l'annuncio del sindaco "roboante e privo di fattibilità consequenziale".

"Pur essendo chiaramente concordi nel dare una vera accelerazione alla ricostruzione degli edifici pubblici - si legge nella nota a firma degli esponenti e Il Passo Possibile- non possiamo non nutrire dubbi sulla fattibilità del percorso che si vuole utilizzare anzi, credo che anche questa volta ci si trovi dinanzi all’ennesimo annuncio roboante privo di una fattibilità consequenziale".

"Corre l’obbligo ricordare a Biondi -prosegue il comunicato- che Abruzzo Engineering è una società in house della Regione Abruzzo e che in virtù della delibera di Giunta regionale n.435/2016 l’unico organo di supporto alla ricostruzione è solo Abruzzo Engineering tramite fondi della Cipe 113/2015, almeno fino al 31 dicembre 2018; a meno che non si voglia pensare che con le prossime elezioni regionali e la prossima Giunta si punti a riformulare i termini della convenzione stessa".

Quindi l'affondo. "Il Sindaco non può creare alcun percorso parallelo con il solo fine di aprire l’ennesima stagione delle assunzioni a tempo determinato. Non fu proprio lui che per difendersi dalle accuse mosse dal nostro gruppo sul ritiro del bando sulla Polizia Municipale, dichiarò che l’Amministrazione non intende incrementare contratti a tempo determinato in virtù di una bizzarra lotta al precariato?"

"Se Biondi ha necessità di un incremento nelle risorse umane da dedicare alla ricostruzione basta aumentare nuovamente le unità di personale della convenzione tra Comune dell’Aquila, Abruzzo Engineering e regione Abruzzo senza attribuirsi meriti prima per aver ridotto la convenzione e poi per un fantomatico trasferimento che la  Regione stessa è impossibilitata a fare".

"Si rischia tra l’altro non solo di ridurre ulteriormente la convenzione con Abruzzo Engineering, ma anche di non poter utilizzare le economie derivate a solo detrimento della ricostruzione aquilana anche perché le stesse dovranno essere utilizzate e rendicontate entro l’anno corrente: come può pensare Biondi -concludono- di aprire ed espletare il bando in tempi utili da non dover perdere le risorse?".

Ultima modifica il Venerdì, 29 Giugno 2018 20:04

Articoli correlati (da tag)