Stampa questa pagina
Mercoledì, 01 Agosto 2018 15:04

Case, Romano: "Rideterminazione degli affitti per gli inquilini Ater"

di 

"Ho depositato un ordine del giorno a mia firma su una più equa rideterminazione dei canoni di locazione per gli inquilini di case Ater e Erp comunali che, a causa del sisma, dimorano temporaneamente nei Progetti Case e Map".

Lo rende noto Paolo Romano, capogruppo in Consiglio comunale de Il Passo Possibile.

"Con la delibera di Giunta comunale n. 291 del 16/7/2018 l’assessore al Sociale, Francesco Cristiano Bignotti, aveva inteso modificare la delibera di Giunta n.264/2014, non prevedendo più per i proprietari di abitazioni classificati A in aggregato E che richiedono una soluzione alloggiativa provvisoria nel mentre insiste la ricostruzione dell’aggregato, il pagamento del canone di locazione. Un atto doveroso e assolutamente equiparativo che però riguarda pochissime famiglie, circa una ventina in tutto".

"Sarebbe a questo punto altrettanto doveroso -prosegue Romano- soprattutto in termini di equità sociale, intervenire anche affinché i tanti nuclei familiari provenienti dalle case Ater e Erp comunali ancora in ricostruzione, possano corrispondere al Comune dell’Aquila lo stesso canone di locazione applicato dagli Enti di provenienza, avendo essi già da far fronte al canone di compartecipazione alle spese di gestione e manutenzione del Progetto Case. Si tratta questa volta di circa trecento famiglie".

"Per gli inquilini provenienti dagli alloggi Ater basterebbe sottoscrivere un protocollo d’intesa tra Comune dell’Aquila e Ater che guardi alla rideterminazione dei canoni di locazione e chiedere alla Regione Abruzzo, di cui l’Ater fa parte, una misura finanziaria a compensazione delle minori entrate nelle casse comunali. Sarebbe auspicabile la convocazione urgente di un tavolo di concertazione con la Regione Abruzzo che, nel dirimere questa questione, faciliti anche il rinnovo della copertura giuridico-amministrativa, scaduta ormai a febbraio, per tutti quei nuclei familiari provenienti dal nuovo cratere sismico che hanno trovato assistenza nel nostro Progetto Case/Map; la mancanza di questa copertura, qualora non debitamente sanata, potrebbe determinare una mancanza di copertura finanziaria da parte della Regione Abruzzo al Comune dell’Aquila".

"Per gli inquilini provenienti dagli alloggi Erp comunali, come ad esempio quelli di via Giovanni Di Vincenzo e di San Gregorio -conclude Romano- basterebbe invece valutare, come per il caso delle abitazioni A in aggregato E, una misura compensativa da trovare di concerto con il dirigente del Settore Bilancio del Comune".

Ultima modifica il Mercoledì, 01 Agosto 2018 15:23

Articoli correlati (da tag)