Stampa questa pagina
Martedì, 11 Dicembre 2018 14:59

Liris rompe con Forza Italia: costituito il gruppo consiliare 'Insieme L'Aquila'

di 

E dunque, lo strappo si è consumato. 

E' stata ufficializzata poco fa la rottura del vice sindaco Guido Quintino Liris con Forza Italia: Liris ha ispirato la costituzione di un gruppo consiliare autonomo, "Insieme per L'Aquila", in cui confluiscono i consiglieri Roberto Jr Silveri (sarà capogruppo), Vito Colonna, Giancarlo Della Pelle e Ferdinando Colantoni, oltre a Leonardo Scimia, eletto con Benvenuto Presente. 

Dunque, in seno al gruppo di Forza Italia resteranno soltanto il presidente del Consiglio comunale, Roberto Tinari, candidato alle prossime elezioni regionali, e la consigliera Maria Luisa Ianni

Di fatto, il gruppo sarà federato con Fratelli d'Italia e, in seno all'assise, servirà a rinforzare la posizione del sindaco Biondi, e con lui del vice sindaco Liris, puntellando la maggioranza in un momento di evidente difficoltà, stante anche la volontà del primo cittadino di non fare passi indietro sulla revoca delle deleghe ad Annalisa Di Stefano; d'altra parte, se non dovesse scattare l'anatra zoppa, il primo cittadino si ritroverebbe, passate le Regionali, a ridisegnare la Giunta comunale e, in questo senso, la 'mossa' sarà utile anche a ridimensionare il potere contrattuale della Lega che, di certo, uscirà rafforzata dalle consultazioni del prossimo 10 febbraio. 

Tuttavia, la decisione - a quanto si apprende - non farebbe da antipasto ad una candidatura di Liris alle regionali da autonomo nelle liste di Fratelli d'Italia: infatti, il vice sindaco avrebbe rinunciato all'idea di una discesa in campo, stante la rottura con Forza Italia - determinata dalla mancata garanzia di una candidatura blindata all'Emiciclo - e le resistenze che Biondi starebbe trovando, in seno al suo partito, per garantire un posto a Liris che, di certo, finirebbe per destabilizzare gli equilibri interni del movimento, già messi a dura prova dal tentativo del primo cittadino di strappare la candidatura a governatore e dalle tensioni per la scelta del profilo giusto a guidare la coalizione di centrodestra. 

In sostanza Liris salterebbe un giro, pronto a candidarsi sindaco alla prima occasione utile, che sia a fine legislatura o prima, dovesse scattare davvero l'anatra zoppa. E Biondi? Il primo cittadino starebbe cullando il sogno di una vita, e cioé la candidatura in Parlamento; ecco il senso dell'accordo sul nome di Marco Marsilio: stante le percentuali di Fratelli d'Italia, che difficilmente eleggerà in futuro più di un parlamentare in Abruzzo, Biondi proverebbe a conquistare, col placet di Giorgia Meloni, lo scranno del senatore, riuscisse a diventare Presidente di Regione Abruzzo, appena il Paese tornerà alle urne, e in molti sono convinti che accadrà presto. In questo accordo rientrerebbe anche l'assessore Carla Mannetti che, con Marsilio all'Emiciclo, tornerebbe in Regione con un ruolo di primissimo piano. Fantapolitica, direte voi: staremo a vedere.

La nota completa degli "scissionisti"

"Nell'ottica di una vigorosa reazione alle sempre maggiori ingerenze da parte della politica partitica regionale sulla nostra attività consiliare, e nel nome della nostra aquilanitas, noi consiglieri comunali di Forza Italia abbiamo deciso di costituire il gruppo consiliare Insieme per L'Aquila.

Il gruppo risulterà così composto:

Ferdinando Colantoni
Vito Colonna
Giancarlo Della Pelle
Leonardo Scimia
Roberto Jr Silveri (Capogruppo)

La nuova formazione sarà presentata alla città in un prossimo incontro con i media, con tutti i protagonisti del nuovo soggetto politico cittadino. Non ci sentiamo disponibili a condividere indicazioni di partito in contrasto con le necessità, le aspirazioni e le richieste della città.

Il nostro percorso all'interno di Forza Italia è sempre stato lineare. Ci siamo sempre schierati dalla parte dell'amministrazione e della città, rispettando il Consiglio comunale, senza mai costruire la nostra attività su 'sceneggiate' all'interno dell'assise civica o su sterili, ma mediatiche e roboanti, conferenze stampa. Per continuare su questa linea abbiamo però dovuto spezzare i legami che, di recente, sono diventati sempre più simili a delle pastoie, a costo di rinunciare ad aspirazioni politiche più alte, all'interno di uno dei più importanti partiti nazionali.

Gettiamo volentieri il cuore al di là dell'ostacolo, poiché sappiamo che solo al di là di esso è il bene dell'Aquila. Al percorso politico tutto interno alle dinamiche di partito abbiamo, come sempre, preferito la nostra terra, la sua indipendenza da imposizioni esterne. Un percorso che, non senza una sofferta riflessione, ha trovato concretezza in questa nuova formazione politica.

È anche per questo che il gruppo 'Insieme per L'Aquila' nasce dall'adesione di consiglieri di diversi e altri gruppi, uniti nel sentimento comune di levare una voce che sia realmente politica e allo stesso tempo aquilanissima.

Il gruppo è impegnato a sostenere l'attività amministrativa cittadina, al fianco del sindaco Pierluigi Biondi al quale rinnoviamo la nostra fiducia e il nostro appoggio. I principi fondanti per i consiglieri non cambiano, il valore delle persone che ne prendono parte non muta. Cambia il fatto che tale gruppo non dovrà più rispondere a interessi non-aquilani e, dunque, sarà al riparo da ogni possibile ingerenza dannosa per la città, che fa male all'attività amministrativa e anche all'onore del capoluogo.

Anche in vista di questo, ribadiamo che il gruppo nasce dall'iniziativa di singoli consiglieri, in ottica comunale, rispedendo dunque a qualsiasi mittente eventuali strumentalizzazioni legate alla campagna regionale in atto o a dinamiche nazionali.

I  consiglieri comunali Ferdinando Colantoni, Vito Colonna, Giancarlo Della Pelle, Leonardo Scimia, Roberto Junior Silveri.

Ultima modifica il Mercoledì, 12 Dicembre 2018 11:59

Articoli correlati (da tag)