Stampa questa pagina
Giovedì, 06 Febbraio 2014 10:21

Consiglio comunale, bocciata la proposta dei civici di invertire l'odg. Cialente: "Necessità di aumentare le regole"

di 
video Tettamanti

Questa mattina, nel Consiglio Comunale ad un mese dalle vicende legate all'inchiesta 'Do ut Des', il Sindaco Massimo Cialente ha comunicato il perché della revoca delle sue dimissione. 

Ad inizio lavori infatti, è stata bocciata con una votazione a maggioranza dell'assise la proposta del consigliere di Appello per L'Aquila, Ettore di Cesare, e di L'Aquila che vogliamo, Vincenzo Vittorini, di posticipare la discussione sui fatti giudiziari che hanno coinvolto - tra gli altri - il vice sindaco Roberto Riga.

La proposta era motivata col fatto che, nel pomeriggio, più cittadini avrebbero potuto prender parte tra il pubblico al dibattito consiliare. Tuttavia, sono presenti alcune decine di cittadini.

In apertura di consiglio, il sindaco Massimo Cialente ha fatto un sunto delle vicende che hanno coinvolto l'amministrazione negli ultimi trenta giorni: "Dopo l'attacco del Ministro Trigilia a mezzo stampa e l'attacco in genere dei media nazionali come La Repubblica ho pensato fossi divenuto d'ostacolo. Per la prima volta per un solo avviso di garanzia al vice sindaco si scatena una tragedia grande. Si dice che Cialente non poteva non sapere. Si tende insomma ad esagerare. In questo contesto ho deciso di formulare le dimissioni, assumendo su di me le responsabilità".

"Nel frattempo va via Magani, la Guzzanti in televisione definisce gli aquilani dei disonesti. Primo Di Nicola su L'Espresso parla dell'Aquila come la città del magna magna. Ovviamente, si aggiungono Il Fatto Quotidiano, il Tg1 e il Tg5. Ma soprattutto si aggiunge agli attacchi Il Sole 24 ore che è più grave".

"Il Sole 24 Ore, infatti, detta l'agenda politica degli altri giornali e disegna un'immagine della città gravissima facendo uscire che i costi della ricostruzione sono raddoppiati. Il giornalista Eugeni viene all'Aquila e fa un attacco al magistrato che si è occupato dei maggiori processi, tra gli altri della Commissione Grandi Rischi, e della maggior parte dei crolli e delle infiltrazioni mafiose (si riferisce al Pm Fabio Picuti, ndr)".

"A quel punto - continua Cialente - ho iniziato a capire come poter fare per recuperare l'immagine della città. Così mi viene in mente una persona che ha servito lo Stato per 45 anni e chiamo Nicola Trifuoggi. Gli abbiamo chiesto di venire prima di tutto per chiarire la vicenda dei puntellamenti, perché non possiamo avere neanche l'ombra di un dubbio. L'unica condizione che Trifuoggi mi ha chiesto è quella di poter venire gratuitamente". "La nostra ricostruzione è quella che sta costando meno, lo dicono Cineas e Reluis. Soprattutto è il primo caso di elargimento di risorse in cui in modo bimestrale la tesoreria dello stato monitora quello che abbiamo speso, perché e come".

Il Sindaco continua a raccontare i momenti immediatamente successivi all'annuncio del ritiro delle dimissioni: "Abbiamo incontrato tutta la società civile: gli ordini professionali, l'Università. Tutti abbiamo convenuto su alcuni punti, come la necessità di aumentare le regole". 

"Il prossimo 14 febbraio avremo un incontro con il ministro Saccomanni perché con l'attuale miliardo e 200milioni non possiamo ancora fare molto. Vogliamo la certezza di poter scavalcare il 3%. E' impensabile pensare che la sospensione delle tasse sia stato aiuto di stato. Bisogna accelerare l'arrivo dei fondi dei 100milioni del Cipe". 

"La verità è che la velocità con la quale sta andando la ricostruzione dà fastidio a chi, avendo preso troppi incarichi, aveva scommesso su una ricostruzione lenta. Ci vuole un patto tra tutti perché nessuno pensi che può andare più per conto proprio. Chi è venuto meno ai patti, per ora, è il Governo".

Dopo, la parola è passata al capogruppo del Partito Democratico Maurizio Capri e al consigliere di opposizione Giorgio De Matteis. Il consiglio andrà avanti con interventi da quindici minuti l'uno. Una volta terminata la seduta straordinaria, avrà luogo quella ordinaria. Probabilmente nel pomeriggio.

 

Ultima modifica il Giovedì, 06 Febbraio 2014 19:25

Articoli correlati (da tag)