Stampa questa pagina
Lunedì, 27 Maggio 2019 13:10

2,6 milioni per adeguamento sismico scuole, sì da giunta regionale

di 

Il presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, al termine dell'odierna seduta di Giunta regionale, riunitasi a Pescara, rende nota l'approvazione delle seguenti delibere: individuazione degli interventi di edilizia scolastica da ammettere a finanziamento (Fondo protezione civile); Interventi di sostegno regionale alle imprese operanti nel settore del turismo.

In particolare, la Giunta regionale, su proposta dell'assessore Guido Quintino Liris, ha deliberato l'individuazione degli interventi di edilizia scolastica da ammettere a finanziamento attraverso i fondi messi a disposizione dalla Protezione Civile (legge 269/2003).

La Regione Abruzzo ha individuato gli interventi da finanziare, pari a 2.658.180,91 euro, che saranno inseriti nella rimodulazione della programmazione 2018/2021.

Le strutture scolastiche individuate sono le seguenti: adeguamento sismico della scuola primaria "Tito Livio De Sanctis" di San Martino sulla Marrucina (Ch) e l'adeguamento sismico e costruzione della nuova scuola dell'infanzia, primaria e secondaria nel complesso Cappuccini di Guardiagrele (Ch). L'iter amministrativo è stato concluso. Con questa delibera di Giunta regionale sarà erogato il contributo a favore dei Comuni interessati.

Infine, la Giunta regionale, su proposta dell'assessore al Turismo, Mauro Febbo, ha stabilito la data del prossimo 20 giugno ore 12.00 come nuovo termine per la presentazione delle domande in ordine alla legge regionale n.77/2000 che prevede interventi di sostegno regionale alle imprese operanti nel settore del turismo.

A causa del non corretto funzionamento del Server informatico regionale, si era verificata la mancata ammissione di alcune domande arrivate dopo la chiusura anticipata del bando. Nello specifico, le domande in questione si riferiscono agli avvisi relativi ai Programmi 2018 approvati con Determinazione n. DPH0002/251 dell’8 ottobre 2018, relativa all’intero territorio regionale con esclusione dell’area Basso Sangro Trigno e con una dotazione finanziaria di 9 milioni di euro, e la Determinazione n. DPH002/3 del 17 gennaio scorso, relativa all'area Basso Sangro Trigno.

Inoltre, si dà atto che anche le imprese che hanno già avanzato domanda potranno usufruire del nuovo termine per la presentazione di eventuale istanza sostitutiva ed in tal caso gli effetti temporali ed il relativo riconoscimento delle spese decorreranno dalla data della nuova domanda.

Articoli correlati (da tag)