Stampa questa pagina
Domenica, 03 Novembre 2019 15:39

L'Aquila, manutenzione cimiteri: botta e risposta tra De Santis e Taranta

di 

"Lo spettacolo che si è presentato ai tanti visitatori nel giorno della commemorazione dei defunti non è degno di una Città civile e non è rispettosa dei sui figli, ma nemmeno dei familiari che hanno il diritto di raccogliersi davanti ad una tomba".

Ad affermarlo, in una nota, è il consigliere comunale di Cambiare insieme/Italia dei Valori Lelio De Santis.

"L'accusa vergata su un foglio appeso a una transenna, che impedisce ancora l'accesso ai propri cari, è giustificata e ferisce ogni amministratore comunale e i responsabili della cura e della gestione dei cimiteri" prosegue De Santis "Non basta fare l'elenco delle buone intenzioni e annunciare per l'ennesima volta che saranno investiti 10 milioni della Delibera Cipe/2018 per interventi sui cimiteri che vedranno la luce nel 2021! Intanto, facciamo almeno la manutenzione ordinaria, puliamo gli accessi e svuotiamo i cestini. Io ho sollecitato da sempre interventi di manutenzione non solo dei cimiteri, ma anche delle aree verdi, dei giardini, delle strade: inascoltato, non capendo che amministrare significa fare le cose ordinarie, prima ancora di programmare quelle straordinarie. La stessa gara di appalto di manutenzione dei cimiteri è stata affidata con il ribasso del 30:% a una ditta forestiera che ha ridotto attività e personale. Mentre le cooperative sociali locali sono a spasso. Il risultato è sotto gli occhi di tutti. Vorrei non vedere più un foglio appeso ad una transenna che accusa i politici, che le stesse persone hanno scelto e che meritano rispetto".

La replica dell'assessore Fabrizio Taranta   

"La polemica condotta dal consigliere Lelio De Santis in ordine alla manutenzione dei cimiteri comunali è strumentale  e destituita di ogni fondamento".

È quanto dichiara l'assessore all 'Ambiente Fabrizio Taranta.

"Meraviglia, peraltro, - ha proseguito Taranta - che un amministratore rispettabile come lui utilizzi una ricorrenza quale quella della commemorazione dei defunti per fare polemica politica.  Venendo al merito della questione sottolineo che, in primo luogo, avendo il consigliere De Santis e la sua parte politica amministrato per ben 10 anni il Comune, avrebbero potuto provvedere alla sistemazione e al rifacimento dei cimiteri che invece, quando siamo subentrati al governo della città, abbiamo trovato in uno stato a dir poco pietoso. Da parte nostra abbiamo, come noto, programmato gli interventi e impegnato le risorse per lavori complessivi di rifacimento che inizieranno a breve nei cimiteri del territirio comunale. Intanto abbiamo già eseguito interventi per 40 mila euro al cimitero di Arischia, per altrettanti in quello di Preturo e per 15 mila euro a Collebrincioni. A breve prenderanno il via opere di sistemazione in altre aree cimiteriali delle frazioni, in particolare Bagno, Filetto, Camarda e Pescomaggiore. Al cimitero dell'Aquila abbiamo sistemato i vialetti ed effettuato le potature e, in tutti quelli del territorio comunale, sono stati eseguiti lavori di piantumazione e manutenzione del verde. Ricordo, infine, che tra il 2020 e il 2021 partiranno programmi di riqualificazione delle aree  cimiteriali per 10 milioni di euro di fondi Cipe. Una grande attenzione, dunque, da parte di questa amministrazione comunale, che si è trovata a dover recuperare il troppo tempo perso dalla precedente, la quale ha lasciato nel degrado e nell'abbandono i nostri cimiteri. Una mancanza, quest'ultima, - ha concluso Taranta - sotto gli occhi di tutti, che oggi imporrebbe almeno un decoroso silenzio".

Articoli correlati (da tag)