Stampa questa pagina
Mercoledì, 06 Novembre 2019 14:09

L'Aquila, SI: "Dal rompere i meccanismi siamo passati alle logiche clientelari della Prima repubblica"

di 

"Siamo passati dal dover rompere i meccanismi a renderli ben oliati e congeniati impeccabilmente, oltre che sagacemente rispondenti alle logiche della prima Repubblica".

L'affondo è del circolo cittadino di Sinistra Italiana che mette nel mirino la determina dirigenziale n. 4410 del 30 ottobre scorso: "Nulla da dire o quasi se il Sindaco in tempi non sospetti non avesse dato evidenza, in pompa magna, di un imminente avviso pubblico, in considerazione della necessità di coprire due posti all'interno del Comune dell'Aquila. Invece, in barba a quanto sbandierato, con la chirurgica determina a firma dell'Avv. Paola Giuliani, vengono individuati e selezionati una donna e un uomo, la prima, compagna di un Consigliere Comunale di maggioranza, il secondo, figlio di un mega Dirigente del Comune, nonché Coordinatore dei giovani di Forza Italia, ai quali vengono conferiti incarichi ad personam, a tempo determinato, fino alla fine dell'anno, ovviamente rinnovabili. Stiamo parlando di una determina dirigenziale che tutto il Consiglio ha evidentemente avuto modo di leggere e analizzare".

Per questo, Sinistra Italiana auspica che "le forze presenti in Consiglio, ma anche esterne allo stesso, quali Associazioni e Comitati per lo meno si indignino al cospetto di tali atti e manifestino pubblicamente il loro disappunto. I cittadini hanno il diritto di sapere come viene amministrata la Città e di conoscere eventuali logiche clientelari e spartitorie utilizzate per canalizzare il consenso e fidelizzarlo. Noi ci proviamo con forza e determinazione, nella speranza di non rimanere i soli".

Ultima modifica il Mercoledì, 06 Novembre 2019 14:16

Articoli correlati (da tag)