Stampa questa pagina
Mercoledì, 04 Marzo 2020 16:24

Potenziamento linea ferroviaria Roma-Pescara, Liris e Biondi gettano acqua sul fuoco delle polemiche: "Già in essere investimenti per L'Aquila"

di 

Provano a gettare acqua sul fuoco delle polemiche l'assessore regionale con delega alle aree interne, Guido Quintino Liris, e il sindaco dell'Aquila, Pierluigi Biondi, all'indomani della firma del protocollo d'intesa tra Regione Lazio, Regione Abruzzo, Mit e Rete ferroviaria italiana per la costituzione di un gruppo di lavoro per il potenziamento della linea ferroviaria Roma-Pescara che, vista dall'Aquila, è parsa come l'ennesimo schiaffo al capoluogo e alle aree interne, isolate da un collegamento fondamentale come quello tra costa tirrenica e costa adriatica.

“Il programma di investimenti per consentire all’Aquila e al suo territorio di superare il gap infrastrutturale in ambito ferroviario è già in essere", le parole di Liris e Biondi affidate ad una nota congiunta. "E non ha mancato di ribadito, nel novembre scorso, l’amministratore delegato di Rete ferroviaria italiana (Rfi), Maurizio Gentile, ricordando gli sforzi in atto per l’elettrificazione della tratta Terni-L’Aquila-Sulmona ed il potenziamento del collegamento con Pescara attraverso la bretella di Pratola Peligna. Iniziative strettamente connesse con il sistema di trasporto su ferro tra Pescara e Roma".

Lo sviluppo dell’Abruzzo non può prescindere dal potenziamento della dorsale tirreno-adriatica - hanno tenuto a precisare sindaco e assessore regionale - "e l’accordo per la velocizzazione della linea ferroviaria tra Pescara e la capitale è la dimostrazione plastica dell’impegno che il presidente della Regione, Marco Marsilio, e la sua maggioranza, stanno portando avanti per far uscire l’Abruzzo dall’isolamento subito da anni. Grazie al suo impegno si sono potute, finalmente, sbloccare risorse ferme da troppo tempo per impegnarle a beneficio dell’intero complesso dei trasporti abruzzese. Il protocollo d’intesa sottoscritto dal Presidente, infatti, prevede investimenti sia sulla rete infrastrutturale che sui servizi".

Per quel che riguarda il collegamento con Rieti e Sulmona, "è necessario continuare a lavorare per la sua completa elettrificazione, affinché diventi realmente attrattivo per i passeggeri. La crescita ed il consolidamento del sistema delle infrastrutture è un tema su cui Comune e Regione lavorano quotidianamente fianco a fianco con l’obiettivo del riequilibrio delle aree interne”. 

Imprudente: "Ora collegamento veloce L'Aquila-Roma"

"Il potenziamento della tratta ferroviara Roma-Pescara è una notizia ottima per l'Abruzzo. L'ammodernamento consentirà di velocizzare i collegamenti e, di conseguenza, aumentare l'attrattività della nostra regione e le opportunità professionali e commerciali. In questo contesto propizio è il momento di affrontare, con serietà, il tema del collegamento veloce L'Aquila-Roma che vada oltre (l'importante) elettrificazione e velocizzazione dell'attuale tratta ferroviaria".

Lo dice il vice presidente della giunta regionale, Emanuele Imprudente, alla luce dell'accordo siglato tra Regioni Lazio e Abruzzo, Rfi e Mit, per potenziare la tratta ferroviaria Roma-Pescara.

"Il protocollo siglato - dice Imprudente - consentirà comunque di agevolare anche le aree interne e L'Aquila in particolare, visto che saranno rafforzate e migliorate le attuali tratte, sia verso Terni che verso Sulmona e Pescara. E' per questa ragione - conclude Imprudente - che ho chiesto al governatore Marco Marsilio e al dg regionale, Barbara Morgante, di organizzare un incontro specifico con il gruppo di lavoro e RFI che comprenda tutti i soggetti interessati, affinché si arrivi, dopo tanto tempo, a una proposta seria, vera, strutturata, per collegare L'Aquila con la Capitale in maniera veloce".

Ultima modifica il Giovedì, 05 Marzo 2020 10:54

Articoli correlati (da tag)