Sabato, 19 Dicembre 2020 20:05

Legge di Bilancio regionale, botta e risposta Cinque Stelle-D'Incecco

di 
Vincenzo D'Incecco Vincenzo D'Incecco

Botta e risposta tra Cinque Stelle e Lega sulla legge di Bilancio regionale, che in questi giorni è in discussione in commissione e che approderà in consiglio la prossima settimana.

“La maggioranza si arrende e rinvia la Commissione Bilancio dopo solo due ore di lavori. Il centrodestra fallisce davanti alla fermezza delle opposizioni, in particolare del M5S, che si è battuto con migliaia di emendamenti per ottenere una discussione seria e costruttiva nel merito delle norme" hanno dichiarato i consiglieri regionali del M5S Domenico Pettinari, Pietro Smargiassi, Giorgio Fedele e Francesco Taglieri al termine della seduta della commissione. "Ancora una volta la maggioranza, a trazione Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia, si è trovata spalle al muro e, pur di non agire come una Regione responsabile dovrebbe fare, ha preferito ritirarsi con la coda fra le gambe. Noi, sia chiaro, non faremo nessun passo indietro e continueremo a batterci affinché le risorse siano distribuite secondo il principio di equità a tutti gli abruzzesi. Lo abbiamo fatto negli ultimi 4 giorni e lo faremo anche lunedì, su questo non c’è alcun dubbio”.

“Questa mattina – continuano - hanno fatto venire qui a L’Aquila i consiglieri regionali, il legislativo e tutto il personale solo per fare due ore di lavoro sul milleproroghe e poi interrompere i lavori alle 12:30, rinviando la discussione a lunedì, data del Consiglio regionale, dove sperano forse che possa arrivare un “aiutino da casa”, magari dal Presidente del Consiglio regionale Sospiri. Siamo davanti all’ennesima prova dell’inadeguatezza del centrodestra di gestire i lavori. Non hanno avuto la forza di confrontarsi e dialogare, ma soprattutto sono incapaci di accogliere ogni intervento che preveda una giusta ed equa distribuzione di risorse a livello territoriale. Oggi hanno perso, ma domani sarà uguale: dal M5S avranno solo “costruzionismo” fin quando non si siederanno ai tavoli con lo scopo di dare all’Abruzzo delle leggi adeguate e risolutive. Lo dobbiamo agli abruzzesi che ci hanno chiesto di controllare come questi signori spenderanno ogni centesimo. Se pensano che potranno fare come vogliono loro con i soldi di tutti i cittadini si sbagliano di grosso” concludono.

D'Incecco (Lega): "Cinque Stelle costretti a mentire"

“I comunicati stampa del gruppo consiliare dei 5S sono dettati dalla necessità di un galleggiamento politico e mentono sapendo di mentire" replica Vincenzo D’Incecco, capogruppo ( Lega ) e presidente della I Commissione. "La commissione ha lavorato in perfetta linearità, in anticipo rispetto alla tabella di marcia degli anni precedenti, ad oggi abbiamo licenziato il Defr con relativo aggiornamento, un debito fuori bilancio ed abbiamo chiuso la discussione generale del Milleproroghe. Rimaniamo in attesa del parere obbligatorio del collegio dei revisori per riprendere l’iter come da programma. L’ostruzionismo dei pentastellati è costituito da emendamenti privi di un reale contenuto ma volti a creare la solita bagarre, si comprende la necessità di glissare sulle reiterate cappellate del governo nazionale che innescano defezioni continue dai gruppi parlamentari. Deve essere chiaro ai cittadini abruzzesi: i pentastellati, in Regione Abruzzo come in Parlamento, sono all’angolo a causa dell’abbraccio  politico con il centrosinistra  a cui hanno tentato di opporsi nella precedente legislatura“.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi