Domenica, 20 Dicembre 2020 08:50

Cratere 2009, sì a misura su equilibrio bilanci. Biondi Vs Pezzopane

di 

Giusto tre giorni, il sindaco dell'Aquila Pierluigi Biondi aveva scritto al premier Giuseppe Conte per reclamare, come ogni anno, lo stanziamento da 10 milioni di euro per le minori entrate e le maggiori spese necessario a chiudere il bilancio.

"Senza la certezza di questo stanziamento", aveva spiegato l’assessore al bilancio e vicesindaco Raffaele Daniele, "non ha senso fare i conti per approvare il documento finanziario; gli emendamenti che abbiamo fatto inserire in tutti i decreti esaminati in parlamento sono stati respinti", aveva aggiunto Daniele: tanto che, per superare l’incertezza, il sindaco Pierluigi Biondi aveva preso carta e penna scrivendo direttamente a Conte per ricordare "l’indispensabilità di tale contributo".

Un 'tiro alla fune' che si ripete da anni e, come accaduto ogni anno, dal post terremoto ad oggi, le risorse sono state garantite: 10 milioni per il Comune dell'Aquila, 1 milione per i comuni del cratere; su questa cifra, in verità, si è consumato uno scontro tra la deputata dem Stefania Pezzopane, che aveva annunciato uno stanziamento da 1.5 milioni, e il sindaco Biondi che ha invece chiarito si tratti di un milione.

In nottata, ha spiegato Pezzopane," in Commissione bilancio alla Camera è stato approvato l’emendamento che rifinanzia tutti i comuni del cratere con 11 milioni e mezzo e che garantisce gli equilibri di bilancio. È una bella notizia", il commento della deputata dem. "Una ennesima prova dell’impegno del governo e del parlamento. L’emendamento è stato sottoscritto da tutti i gruppi politici, accorpando i diversi emendamenti presentati da me e da altri colleghi" ha chiarito Pezzopane.

In questa legge di bilancio, ha aggiunto Pezzopane, "voglio ricordare che per il terremoto 2009 ci sono anche le somme necessarie a proseguire con impegno la ricostruzione. Proprio nelle tabelle a corredo della manovra si conferma, infatti, la somma di 2 miliardi e 700 milioni. Sono molto soddisfatta. Le risorse a copertura provengono dal cosiddetto “fondone” autorizzato dal Mef ed utilizzato per coprire gli emendamenti parlamentari".

Una buona notizia anche il via libera all’emendamento Pd in commissione bilancio, a firma Melilli, Pezzopane ed altri, che istituisce un fondo speciale di 160 milioni di euro a sostegno di interventi per lo sviluppo socio-economico dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dai terremoti a partire da agosto 2016. In particolare si stabilisce che, con apposita delibera del Cipe, le risorse saranno destinate ad uno specifico contratto istituzionale di sviluppo che finanzierà interventi per le imprese e gli enti locali. Una misura importante per aiutare la ricostruzione sociale ed economica. Un’altra battaglia vinta. L’emendamento è stato condiviso da tutte i gruppi politici". 

Biondi vs Pezzopane: "Sono 11 milioni e quell'emendamento è merito di Fratelli d'Italia"

“L’emendamento non è merito della Pezzopane e del Pd ma del gruppo di Fratelli d’Italia”.

Ad affermarlo è stato il sindaco dell’Aquila Pierluigi Biondi nel corso di una conferenza stampa convocata di domenica mattina per annunciare le misure per L’Aquila contenute nella legge di Stabilità.

"Anzitutto" ha precisato Biondi "lo stanziamento è solo per 2021 e non triennale, come avevo chiesto. In più ai Comuni è stato dato un milione e non un milione e mezzo".

“Nella sua stesura iniziale" ha proseguito il primo cittadino "l’emendamento sul fondo per le minori entrate e le maggiori spese prevedeva un taglio. Il Pd lo sapeva anche se si è guardato bene dal comunicarmelo, dimostrando ancora una volta di tenere più agli interessi di partito che a quelle della città. Le cose sono andate in questo modo e ho le carte per dimostrarlo. Stefania Pezzopane aveva presentato un primo emendamento che prevedeva 10 milioni per L’Aquila e 1,5 milioni per il Cratere. Questo emendamento è andato prima disperso, poi è stato riformulato ma in una misura diversa, che per L’Aquila prevedeva 7 milioni, un taglio che ci avrebbe costretto a comprimere molte spese per servizi essenziali. Fortunatamente sono stato informato dal gruppo di Fratelli d’Italia, in particolare dal vice presidente della commissione Bilancio della Camera, Fabio Rampelli, dal capogruppo alla Camera Francesco Lollobrigida e dall’onorevole Paolo Trancassini, membro anch'egli della commissione Bilancio, e siamo riusciti a intervenire nottetempo correggendo a penna”.

E’ singolare” ha aggiunto Biondi “che la Pezzopane rivendichi la paternità della misura. Prima di tutto perché l’emendamento finale vede come primo firmatario Trancassini. In secondo luogo perché lo stanziamento non è di 11 milioni e 500mila come detto dalla Pezzopane ma di 11 milioni, visto che ai Comuni del Cratere sono stati dati 500mila euro in meno rispetto alla richieste iniziali. Delle due l’una: o la Pezzopane non sa leggere o non sa quello che firma”.

Michele Malafoglia: "Fondi salvi grazie a FdI"

“I fondi per il riequilibrio dei bilanci del Comune dell’Aquila sono salvi grazie a Fratelli d’Italia”.

A dichiararlo è il portavoce comunale di FdI L'Aquila, Michele Malafoglia.

“Stupisce, e molto, dell’esultanza dell’onorevole Pd Stefania Pezzopane che mostra di avere una conoscenza approssimativa di ciò che dichiara”.
“La V commissione alla Camera ha approvato lo stanziamento di 10 milioni a copertura delle maggiori spese e minori entrate a favore del bilancio del capoluogo d’Abruzzo per l’annualità 2021 ma la città deve sapere che il contributo aveva subito un taglio di tre milioni, sventato solo in virtù del pronto e decisivo intervento del vice presidente della Camera, Fabio Rampelli, del presidente del gruppo dei deputati, Francesco Lollobrigida, e l’onorevole Paolo Trancassini, componente della commissione Bilancio e che per conto del partito segue tutte le vicende legate al sisma”.

“Ridurre le risorse per il bilancio dell’ente comunale avrebbe comportato una compressione importante dei servizi erogati alla comunità e impedito una programmazione puntuale degli interventi di sviluppo. I fondi sono stati ripristinati  con un emendamento che vede come primo firmatario proprio l’onorevole Trancassini”.

“È desolante, invece, come nel Pd la diminuzione delle risorse, avallata o imposta all’interno del partito poco importa, sia stata affrontata con disarmante leggerezza, salvo poi saltare, all’ultimo, sul carro del vincitore”.

Sigismondi: "FdI sempre vicina agli abruzzesi"

“Ringraziamo i deputati di Fratelli d’Italia per l’ennesima concreta prova di vicinanza nei confronti del popolo aquilano e abruzzese, primi firmatari dell’emendamento, sottoscritto poi da tutti i gruppi parlamentari, approvato la scorsa notte grazie al quale è previsto lo stanziamento di 10 milioni di euro per il Comune dell’Aquila per il 2021 e di 1 milione in favore degli altri Comuni del cratere sismico. Non si tratta di un provvedimento estemporaneo, l’attenzione dei nostri parlamentari nei confronti della regione Abruzzo è costante. Ricordo, tra l’altro, che è grazie alla determinazione di Fratelli d’Italia se la ricostruzione dei territori colpiti dai terremoti del 2009 e del 2016 è stata inserita tra le priorità del Recovery Fund”.

È quanto dichiara Etel Sigismondi, coordinatore regionale di Fratelli d’Italia.

Pagano (Pd): "Senza tenacia Pezzopane esito incerto per emendamento"

“Dispiace che ci sia qualcuno nel centrodestra che perda tempo ad appuntarsi medaglie, senza peraltro nemmeno conoscere lo svolgimento dei fatti, invece che gioire per l’ok a un intervento importante per L’Aquila e i territori terremotati che ha visto il consenso unanime di tutti i gruppi. Chi ha dato ricostruzioni fuorvianti era, con tutta evidenza, molto lontano dalla Commissione Bilancio, dove negli ultimi giorni si è discusso del tema. Va da sé, inoltre, che senza l’impegno della maggioranza di Governo sarebbe stato pressoché impossibile far passare interventi come questo che comportano un impegno di spesa così importante.”

Lo dichiara Ubaldo Pagano, Capogruppo PD in Commissione Bilancio alla Camera dei deputati.

“La prima firma dell’On. Trancassini seguita in copia dalla firma di Pezzopane, non sta a significare che l’iniziativa sia stata di Fratelli d’Italia, tutt’altro. Nell’esame della manovra, d’accordo con tutti i gruppi, abbiamo lavorato unanimemente sulla questione delle zone terremotate. Il fatto che quello specifico emendamento porti la prima firma di un esponente di FdI è il risultato di un accordo più largo, che ha riguardato anche altri emendamenti approvati in favore della ricostruzione post-sisma e che portano la firma del PD e degli altri partiti di maggioranza e minoranza. Stefania Pezzopane si è battuta molto per far passare il suo emendamento, assorbito nel testo riformulato poi approvato, e senza la sua tenacia l’intervento per L’Aquila non avrebbe visto il semaforo verde”.

Ultima modifica il Domenica, 20 Dicembre 2020 20:57

Articoli correlati (da tag)

Chiudi