Stampa questa pagina
Mercoledì, 23 Dicembre 2020 11:59

Bilancio regionale, il centrodestra: "Meno risorse ma niente tagli lineari"

di 

Per il bilancio di previsione 2021 ci sono 49 milioni di entrate in meno, tra mancati trasferimenti da parte dello Stato e mancate riscossioni dei tributi regionali. E a differenza di altre Regioni non possiamo ricorrere all’indebitamento perché siamo ancora in fase di piano di rientro. Siamo pronti a confrontarci con le opposizioni ma su proposte concrete, che riguardino come chiudere un bilancio con meno risorse ma senza alzare le tasse”.

A dirlo sono stati i consiglieri regionali capigruppo di Forza Italia, Lega e Fratelli D’Italia, rispettivamente Mauro Febbo, Vincenzo D’Incecco e Guerino Testa, in una conferenza stampa convocata per parlare della prossima legge di Bilancio regionale, che approderà in aula il prossimo 28 dicembre.

“Non è vero che abbiamo fatto tagli lineari, come ha detto qualcuno” ha affermato Febbo “Nonostante le minori entrate, per alcuni settori, come la cultura e il turismo, che sono stati tra i più colpiti dalla pandemia, abbiamo confermato le stesse risorse. Sul sociale, è vero, ci sono stati dei tagli ma, come hanno ammesso anche le associazioni che sono state audite, calcolati rispetto agli stanziamenti del 2019, quando erano state messe molte più risorse”.

“E’ vero, ci sono dei ritardi sull’erogazione dei contributi per il fondo perduto” ha ammesso D’Incecco “Ma bisogna anche pensare al fatto che mai i nostri uffici, che stanno lavorando per la maggior parte in smart working, si erano trovati a gestire una tale quantità di domande. Inoltre, prima di essere liquidate, le pratiche devono passare attraverso i controlli del ministero, una burocrazia folle. Le risorse che abbiamo stanziato per il fondo perduto, 56 milioni, non sono soldi nostri, sono rimodulazioni di fondi europei e come tali dovremo rendicontarli. Sul bilancio mi aspetto dalle opposizioni un atteggiamento responsabile, siamo aperti al confronto ma devono arrivare proposte serie e concrete. Basta con gli emendamenti che servono solo a impedire la discussione e a intasare gli uffici”.

Sul fondo perduto, ha fatto sapere Febbo, ad oggi, su 46mila domande presentate ne sono state liquidate 7mila e 300 e elaborate 13mila. “Entro febbraio contiamo di completare tutti i pagamenti” ha annunciato guerino Testa.

Quanto allo spostamento della sessione di bilancio al 28, Febbo e D’Incecco hanno sottolineato come sia stato dovuto al fatto che due revisori dei conti hanno avuto dei problemi personali e non hanno potuto esaminare il documento.

Articoli correlati (da tag)