Sabato, 20 Dicembre 2014 09:43

Province, il ministro Lanzetta: "Nessun dipendente perderà il posto di lavoro"

di 
Il ministro degli affari Regionali Maria Carmela Lanzetta Il ministro degli affari Regionali Maria Carmela Lanzetta

 

"Nessun dipendente delle Province perderà il posto di lavoro né tantomeno si vedrà ridotta la retribuzione".

Lo ha dichiarato il ministro per gli Affari regionali e le autonomie Maria Carmela Lanzetta, sottolineando che "il Governo ha voluto nella Legge di Stabilità una norma speciale che aumentasse le garanzie a difesa dei lavoratori delle Province, rinviando più avanti nel tempo i processi di mobilità ordinari".

Nella Stabilità, ha affermato il ministro, "si prevede un processo che durerà fino all'aprile del 2019 per completare il ricollocamento dei lavoratori presso le Regioni, i Comuni e le altre amministrazioni pubbliche e continueranno ad essere finanziati i contratti dei dipendenti dei centri per l'impiego, in attesa dei decreti di attuazione della delega sul lavoro".

Nel frattempo, ha sottolineato la Lanzetta, "il processo di attuazione della Legge Delrio va avanti. Alla prossima riunione di gennaio dell'Osservatorio nazionale sul processo di attuazione della legge sono stati invitati anche i sindacati, che incontrerò già la prossima settimana con il Ministro Madia".

Contro la legge Delrio e il rischio di tagli, ieri un gruppo di lavoratori della Provincia dell'Aquila aveva simbolicamente occupato, insieme ai rappresentanti sindacali di Cgil, Cisl e Uil, il piano terra della sede della presidentenza dell'ente, in via Monte Cagno, all'Aquila. Una nuova mobilitazione è stata annunciata per martedì 23 dicembre, sempre all'Aquila, ma questa volta fuori il consiglio regionale.

 

Ultima modifica il Sabato, 20 Dicembre 2014 10:55

Articoli correlati (da tag)

Chiudi