Giovedì, 17 Settembre 2015 12:49

Abruzzo: via libera del ministero alla costruzione di 5 nuovi ospedali

di 
L'ospedale di Penne L'ospedale di Penne

Via libera definitivo e conclusivo dal Nucleo di valutazione del ministero della Salute alla proposta della Regione Abruzzo di realizzazione di cinque nuovi ospedali.

Lo comunica l'assessore alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci, dopo l'incontro di ieri mattina a Roma nel corso del quale i tecnici del Ministero hanno valutato nel dettaglio la proposta regionale.

I contenuti della proposta saranno oggetto, a breve, dell'intesa formale che verrà sottoscritta dalla Regione con il Ministro.

Il parere positivo e definitivo di fatto apre le porte alla fase progettuale dei nuovi ospedali di Sulmona, Avezzano, Lanciano, Giulianova e Vasto e alla ristrutturazione di quello di Penne, la cui progettazione è già in fase avanzata.

L'intervento di edilizia sanitaria può contare su una dotazione finanziaria di 371 milioni di euro, di cui 228 di provenienza statale ex art.20.

"Siamo di fronte ad un passaggio importante per la sanità regionale - ha detto l'assessore Silvio Paolucci - perché dopo un decennio fondi di natura statale di edilizia sanitaria potranno essere spesi sul territorio. E sono fondi che saranno utilizzati per migliorare l'offerta. Ma soprattutto - sottolinea Paolucci - il via libera definitivo del Ministero arriva in un momento particolarmente significativo per la programmazione sanitaria abruzzese, alle prese da un lato con l'attuazione del Decreto Lorenzin e dall'altro con la possibilità concreta di una nuova programmazione di edilizia sanitaria sul territorio. Un momento straordinario di sviluppo che coincide con i tempi di una generale riforma sanitaria destinata a migliorare l'offerta pubblica".

Con il passaggio definitivo di oggi vengono in questo modo sanati i rilievi tecnici che erano stati sollevati in precedenza. Ora la parola passa alla Regione e nello specifico alle singole Asl che dovranno presentare i progetti. Subito dopo l'intesa e presentati i progetti, il Ministero erogherà i fondi di competenza.

Forza Italia a Paolucci: "I nuovi ospedali? Merito nostro"

"L'Assessore Silvio Paolucci ha dimenticato di completare in maniera corretta la frase 'questi fondi potranno essere spesi' con 'grazie al lavoro dell'amministrazione precedente guidata da Gianni Chiodi'. Perché è questa la realtà: se l'Abruzzo potrà contare su 5 nuovi ospedali localizzati a Vasto, Lanciano, Avezzano, Giulianova e Sulmona ristrutturando il nosocomio di Penne, beneficiando di 371 milioni di euro di fondi pubblici, lo si deve solo ed esclusivamente a chi ha governato l'Abruzzo dal 2009 al 2014 ovvero al centrodestra".

E' quanto dichiarano in una nota i Consiglieri regionali del gruppo di Forza Italia.

"Queste risorse che finalmente il Ministero della Salute ha messo a disposizione della Regione – spiegano i Consiglieri regionali di Forza Italia – sono il frutto delle scelte operate dalla Giunta Chiodi ma l'assessore Paolucci se ne vorrebbe prendere i meriti dimostrando scarsa onestà intellettuale. Non dobbiamo dimenticare che lo stesso assessore alla Sanità solo poco più di un anno fa, a proposito dei nuovi ospedali, parlava di "promesse elettorali" di Chiodi e denunciava che le nostra era una "riesumazione di metodi vecchi e clientelari", mentre oggi, ipocritamente, si appunta sul petto questa medaglia. Chiodi e la sua Giunta hanno sempre detto quello che si stava facendo e i risultati si vedono concretamente. E' stato il governo regionale di centrodestra infatti a completare l'intero iter, cosiddetto M.E.x.A, propedeutico all'autorizzazione. Se ci sono stati dei ritardi lo si deve esclusivamente al fatto che il Nucleo di valutazione del Ministero, al quale spetta il compito di dare il via libera, era decaduto ed è stato appena ricostituito. Questo tra l'altro certifica non solo la correttezza delle procedure adottate ma anche il buon lavoro fatto per la Sanità con i conti in ordine ed elevati livelli assistenziali".

"Ora – concludono i Consiglieri di opposizione - il Governo D'Alfonso si trova di fronte a un bivio: da una parte i fondi per i nuovi presidi ospedalieri e dall'altra la dichiarata volontà di aderire supinamente al Decreto Lorenzin. Come la mettiamo adesso? Attendiamo una risposta da Paolucci"

 

 

Ultima modifica il Giovedì, 17 Settembre 2015 13:51

Articoli correlati (da tag)

Chiudi