Domenica, 15 Dicembre 2019 22:52

Rugby, colpaccio dell'Avezzano nel derby contro Paganica: finisce 9-19

di 
Rugby, colpaccio dell'Avezzano nel derby contro Paganica: finisce 9-19 Foto Marcello Spimpolo

Colpaccio per l'Avezzano nel primo derby della stagione contro il Paganica in B maschile.

Allo Iovenitti i gialloneri vincono 9-19 e si confermano primi del girone 4 a punteggio pieno, insieme all'altra imbattuta Primavera Roma.

Vittoria meritata dei marsicani dovuta soprattutto alla migliore gestione degli episodi di gioco. Gli ospiti nei primi minuti si installano dentro i 22 rossoneri e dopo ripetuti tentativi riescono a violare la linea di meta avversaria, ma non trasformano. In seguito la partita si avvia sul filo dell'equilibrio e il Paganica sfrutta al meglio la possibilità di accorciare le distanze con un calcio piazzato.

Il primo tempo si chiude sul punteggio di 5 a 3.

Nella ripresa i padroni di casa partono con una maggiore concentrazione e si portano in vantaggio con un altro calcio piazzato. Risponde immediatamente l'Avezzano sempre con un calcio piazzato e si riporta in vantaggio. I rossoneri reagiscono e su un calcio, concesso dall'arbitro De Martino, per un fallo in mischia chiusa, si riportano in vantaggio sul 9 a 8. I padroni di casa però commettono diversi falli che l'ottimo De Martino punisce. Da una touche dai 5 metri, poi, con un drive i marsicani vanno in meta ma non trasformano.

Il punteggio è di 13 a 9 a favore dell'Avezzano.

Il Paganica poi si riversa in avanti per trovare la meta ma, complice una buona difesa degli avversari e un campo pesante che non ha permesso la corretta trasmissione del pallone, non riesce nell'intento. Continua l'indisciplina dei rossoneri e l'Avezzano ne approfitta per allargare la forbice del punteggio mettendo a segno due calci piazzati.

La partita si chiude con il punteggio di 19 a 9. 

"Abbiamo fatto troppi errori di gestione degli episodi", il commento del mister rossonero Rotellini. "Voglio fare i complimenti all'Avezzano per come ha impostato la partita. Sono stati bravi a mettere tanti quesiti sulle nostre certezze. Oggi, complice anche il campo pesante, non siamo riusciti a sviluppare il nostro solito gioco basato sulla velocità e sull'anticipazione. Questa è una partita che non pregiudica assolutamente le nostre aspettative. Facciamo quindi tesoro degli errori fatti e rafforziamo la consapevolezza di poter competere alla pari con le squadre che ora sono al vertice".

Ultima modifica il Domenica, 15 Dicembre 2019 23:16

Articoli correlati (da tag)

Chiudi