Domenica, 15 Dicembre 2019 22:57

L'Aquila 1927, 5-1 al Morro d'Oro: è campione d'inverno

di 
L'Aquila 1927, 5-1 al Morro d'Oro: è campione d'inverno Foto Luca Pitone

Giro di boa della stagione con vittoria per L'Aquila, che al "Gran Sasso-Acconcia" batte 5-1 il Morro D'Oro.

Cappellacci ripropone per dieci undicesimi la stessa formazione di sette giorni fa a Scoppito. Unica novità il neo acquisto De Angelis schierato al centro dell'attacco supportato da La Selva e Maisto.

La partita si accende intorno al quarto d'ora, con La Selva che ci prova due volte nell'arco di un minuto. Il numero 7 rossoblù dapprima riceve palla in profondità, stoppa e tira di prima intenzione, Berardinelli si oppone con i piedi; poi scarica una fucilata dal limite dell'area che trova la parata d'istinto dell'estremo difensore biancorosso.

La pressione aquilana si concretizza al diciottesimo: palla in uscita dai 16 metri morresi, Catalli la raccoglie ed inventa un colpo da biliardo che si insacca nell'angolo basso alla sinistra di Berardinelli. Due minuti dopo Catalli recupera un pallone sulla trequarti offensiva rossoblù ed innesca La Selva il cui rasoterra si perde di poco sul fondo. Stessa sorte, al ventiquattresimo, per un tiro di De Angelis su invito di Maisto.

L'Aquila sembra in controllo e invece, al ventiseiesimo, il Morro D'Oro perviene al pareggio grazie ad una invenzione balistica di Alessandro Bizzarri, che dai venti metri beffa Sinopoli.

La ripresa si apre con L'Aquila in avanti: Maisto riceve spalle alla porta, difende la sfera si gira e scarica a rete, Berardinelli a due mani alza in angolo. Insistono i rossoblù: combinazione Mohammed-La Selva-De Angelis, il 9 rossoblù da posizione defilata spara sull'esterno della rete. Ci prova poi La Selva in diagonale, sfera di poco sul fondo. Al tredicesimo L'Aquila torna in vantaggio: traversone basso dalla destra, tocco di Catalli che libera Maisto, piattone d'incontro e palla in fondo al sacco.

Rossoblù che triplicano al diciottesimo: percussione di Maisto sulla destra, l'11 rossoblù attrae su di se la difesa morrese, poi smista verso il centro dell'area dove De Angelis dalla corta distanza deposita in rete bagnando così con il gol il suo esordio in rossoblù.

Alla mezz'ora Florii intercetta con la mano in area un cross di Mohammed, Di Cola di Avezzano concede il rigore in favore dell'Aquila. Dagli undici metri va Catalli che con freddezza spiazza Berardinelli e fa 4-1. 120 secondi dopo rossoblù vicini al 5-1 con il neo entrato Passacantando: staffilata violenta che scheggia la traversa. Pokerissimo che arriva al quarantaduesimo: Catalli con gran classe va via a due difensori nello stretto e dalla corta distanza buca Berardinelli. Per il 10 rossoblù è la personale tripletta.

Finisce così. Ora, per i rossoblù, testa al big match di domenica prossima, quando al "Gran Sasso-Acconcia" arriverà il Mutignano.

Ultima modifica il Lunedì, 16 Dicembre 2019 11:26

Articoli correlati (da tag)

Chiudi