Domenica, 22 Dicembre 2019 19:16

L'Aquila 1927: 5 gol al Mutignano, fuga in vetta alla classifica

di 
L'Aquila 1927: 5 gol al Mutignano, fuga in vetta alla classifica Foto Gino Di Meo per L'Aquila 1927

Dolce Natale per L'Aquila che, tra le mura amiche del "Gran Sasso-Acconcia", batte 5-2 il Mutignano diretta inseguitrice, vendica il rovescio patito all'andata e consolida il suo primato in classifica.

Nel 4-3-3 di Cappellacci torna Di Francia al centro della difesa al fianco di D'Amico, Zanon scala in mediana al posto di Morra, in attacco il tridente La Selva-De Angelis-Maisto. Per il Mutignano 4-4-2 con linee di difesa e centrocampo molto strette ed i due Ibrahima Ndiaye in avanti.

Primo spunto di cronaca al sesto, di marca aquilana: Catalli ci prova direttamente da calcio di punizione, sfera alta sulla traversa. Ribaltamento di fronte ed è il Mutignano a farsi vedere: tentativo di Ndiaye dal limite, fuori bersaglio. Ritmi sostenuti. Minuto dieci: Maisto prende palla, dribbla Colleluori e scarica a rete, Donateo a due mani alza in angolo. L'Aquila tiene bene il campo ed al ventesimo passa in vantaggio: difesa mutignanese che non fa pressing su Catalli, il numero 10 rossoblù sfrutta l'occasione e dai 20 metri disegna una traiettoria imprendibile per Donateo. Tre minuti dopo è La Selva ad impegnare il portiere del Mutignano con una conclusione dalla corta distanza.

Al venticinquesimo arriva il raddoppio rossoblù: pallone in verticale a pescare Maisto che elude la guardia dei difensori del Mutignano e, sull'uscita di Donateo, lo beffa con una perfetta torsione di testa.

L'Aquila continua a premere ed al trentacinquesimo cala il tris: Di Norcia recupera palla in proiezione offensiva, filtrante a servire Maisto che di prima intenzione buca Donateo. Nel finale di frazione torna in avanti il Mutignano: in sequenza ci provano i due Ndiaye ma Sinopoli in entrambe le circostanze è attento e respinge. Al quarantunesimo, poi, gli ospiti beneficiano di un rigore: dal dischetto va Ndiaye, battuta centrale, Sinopoli tocca ma non trattiene.

Parziale sul 3-1.

Ad inizio ripresa L'Aquila ristabilisce i tre gol di vantaggio: palla lunga dalla mediana, pasticcio della difesa mutignanese che consegna la sfera a De Angelis, dribbling su Donateo ed appoggio nella porta rimasta sguarnita.

All'undicesimo i rossoblù si portano sul 5-1: scucchiaiata di Catalli, Maisto scatta sul filo del fuorigioco aggancia palla e la piazza nell'angolo basso alla destra di Donateo. Tripletta per l'11 rossoblù.

La restante parte della ripresa scorre via sostanzialmente senza emozioni, eccezion fatta per la fiammata di Valentini che, al quarantaquattresimo, frutta il 5-2 del Mutignano. Al triplice fischio finale, gioia rossoblù per tre punti di capitale importanza in chiave classifica e morale.

Ora, la sosta. L'Aquila riprenderà il suo cammino il 5 gennaio con la trasferta sul campo del Piano Della Lente.

Articoli correlati (da tag)

Chiudi