Domenica, 01 Marzo 2020 18:38

L'Aquila 1927: pirotecnico 3-3 con il Montorio 88 al 'Gran Sasso-Acconcia'

di 
L'Aquila 1927: pirotecnico 3-3 con il Montorio 88 al 'Gran Sasso-Acconcia' Foto archivio

Finisce con un pirotecnico 3-3 il match del "Gran Sasso-Acconcia" tra L'Aquila ed il Montorio 88.

Cappellacci vara un 4-3-1-2 con Catalli che svaria dietro il tandem La Selva-Maisto. 4-3-3 invece per il Montorio 88 di Angelone: Valdes riferimento offensivo con ai lati Di Sante e Calvanese. I due esterni in fase di non possesso scalano in mediana per un più coperto 4-5-1.

Primo spunto di cronaca dopo due minuti: Maisto riceve un pallone in verticale e prova il tocco sotto con la punta sull'uscita di Bruno ma non inquadra lo specchio della porta. Poco da segnalare, poi, fino alla mezz'ora, quando L'Aquila si fa vedere ancora in proiezione offensiva: cross di Zanon dalla destra, La Selva attacca la profondità, prova la correzione a rete dalla corta distanza ma mette alto.

Sul finire di frazione sale di tono il Montorio 88. Minuto trentaquattro: rasoiata a giro di Capretta, Sinopoli respinte sui piedi di un giocatore giallonero che insacca ma l'azione era stata fermata per fuorigioco. È comunque il preludio al vantaggio delle Api: Valdes al traversone dalla destra, Calvanese anticipa portiere e difensori rossoblù e mette in rete.

La reazione dell'Aquila è tutta in una bordata di Di Norcia fuori bersaglio.

Ripresa che si apre con il primo cambio nelle fila dell'Aquila: fuori un difensore, Di Francia, dentro una punta, De Angelis. Al nono L'Aquila perviene al pareggio: grande azione di Mohammed che salta secco Pizii, entra in area e serve proprio il neo entrato De Angelis che di giustezza batte Bruno.

Il pareggio dura solo quattro minuti; al tredicesimo infatti il Montorio torna in vantaggio con Di Sante, che recupera palla dopo un errato disimpegno di Sinopoli, si crea lo spazio per il tiro e dal centro dell'area mette in rete. Gli animi in campo si scaldano e, al ventesimo, l'autore del secondo gol montoriese si vede sventolare il secondo giallo, lasciando così i suoi con l'uomo in meno. L'Aquila prova ad approfittarne: Morra al tiro dal limite, Bruno blocca.

Nonostante l'uomo in meno il Montorio 88 non rinuncia a pungere, ed al venticinquesimo beneficia di un rigore dopo un tocco di mano in area di Mohammed. Dal dischetto Valdes non sbaglia e porta le Api sul 3-1.

L'Aquila non molla e torna in partita al ventinovesimo: spiovente dalla destra, Florimbj non riesce a liberare, alle sue spalle Maisto è rapace e scarica in porta un tracciante imparabile per Bruno. Estremo difensore giallonero che al trentaquattresimo si supera sulla conclusione di De Angelis. Passano due minuti ed il colpo di testa del neo entrato Pizzola scheggia il palo alla sinistra di Bruno.

Finale al cardiopalma. Al quarantaduesimo tocco di mano in area del capitano montoriese Di Silvestre e calcio di rigore concesso all'Aquila. Dal dischetto va Catalli che spiazza Bruno e riporta in parità le sorti del match.

Nei cinque minuti di recupero i rossoblù provano il forcing ma non riescono a sfondare la diga difensiva del Montorio 88. Per i rossoblù prossimo impegno tra sette giorni sul campo del Miano.

Ultima modifica il Domenica, 01 Marzo 2020 18:42

Articoli correlati (da tag)

Chiudi