Stampa questa pagina
Mercoledì, 30 Settembre 2020 15:11

L'Aquila, arrivano gli Internazionali di pattinaggio a rotelle: le gare su pista all'impianto di San Sisto

di 

Si svolgeranno all'Aquila, il 3 e il 4 ottobre,  gli Internazionali d'Italia di pattinaggio a rotelle - 7° memorial Angelo Onorato, valevoli per il Campionato Nazionale Centro sportivo educativo nazionale 2020.

La manifestazione è organizzata dal Centro Polisportivo Giovanile Aquilano asd con il patrocinio del Comune dell'Aquila e della Regione Abruzzo e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), sotto l'egida FISR, World Skate, CSEN e CONI.

I circa 300 atleti attesi gareggeranno sulla storica pista di San Sisto (dove si svolgeranno tutte le competizioni su pista), tornata agibile, insieme al parterre circostante, grazie agli interventi di pulizia, manutenzione e sostituzione dei vecchi materiali effettuati dal Consorzio Pattinaggio L'Aquila, cui è stata affidata la gestione temporanea della struttura.

Il circuito per le corse su strada - gare dei 100 mt crono in corsia, in programma domenica 4 ottobre dalle 14 alle 17 - sarà invece ricavato lungo via dei Confalonieri, davanti al complesso sportivo Verdeaqua.

Le categorie di atleti coinvolti vanno da quella dei "Giovanissimi" 8/9 anni, a quelle dei Seniores (dal 2001 ed anni precedenti) più Master Over 30/40/50/60, appartenenti ad associazioni e società sportive non solo italiane (con particolare affluenza da Emilia Romagna, Toscana, Marche, Molise, Lazio, Umbria e Campania) ma anche straniere.  

Nel rispetto delle normative anti-contagio tutte le competizioni si svolgeranno senza la presenza del pubblico.

La manifestazione sportiva è stata presentata questa mattina nelle sede centrale del Comune dell'Aquila di Palazzo Fibbioni, dall'assessore allo sport Vittorio Fabrizi, dal presidente del Centro polisportivo giovanile aquilano Mario Miconi, e dal presidente del Consorzio pattinaggio L'Aquila Corrado Ruggeri.

"Ringrazio la struttura comunale e la Regione per il contributo alla riuscita dell'evento nonostante le numerose difficoltà causate dall'emergenza sanitaria - ha esordito Fabrizi che ha ricordato come tra i nodi da sciogliere nell'organizzazione della manifestazione c'erano anche quelli relativi all'impiantistica. "Grazie ai lavori effettuati dal Consorzio pattinaggio L'Aquila, cui è stata affidata la gestione dell'impianto attraverso una concessione temporanea nelle more del recupero dell'intero complesso di Verdeaqua, è stato possibile restituire alla città la pista di pattinaggio di San Sisto, dove si svolgerà la maggior parte degli eventi".

"Prosegue lo sforzo del Comune teso al recupero dell'intero patrimonio impiantistico del capoluogo, che a fine 2021 vedrà tornare alla luce anche il palasport di viale Ovidio, dove la scorsa settimana sono inziati il lavori di adeguamento sismico" ha precisato l'assessore che ha inoltre annunciato come la manifestazione farà da contenitore ad un'altra importante iniziativa: il lancio della candidatura dell'Aquila a Capitale europea dello sport 2022, i cui dettagli saranno illustrati il prossimo venerdì nel corso di una conferenza stampa.

Per Miconi i campionati possono rappresentare un importante volano per il rilancio della lunga tradizione nel pattinaggio di velocità che L'Aquila, fucina di campioni del mondo, vanta. "Dopo un cofronto con la Fisr, stiamo ragionando sulla possibilità di ospitare nel capoluogo i prossimi World roller games, evento sportivo mondiale comprendente tutte le discipline degli sport rotellistici. E' necessario - ha precisato - uno sforzo di tutte le istitutzioni impegnate nel recupero dell'impiantistica cittadina, ma L'Aquila è candidabile per un evento che, con circa diecimila atleti, avrebbe ricadute anche economiche importantissime".

"L'Aquila può e deve tornare ad essere capitale del pattinaggio a rotelle - ha confermato l'ex campione del mondo Ruggeri che tuttavia ha richiamato l'urgenza di una maggiore attenzione e partecipazione da parte di tutte le istituzioni - Non è la prima volta che come Consorzio ci occupiamo da soli della manutenzione e pulizia della pista, peraltro troppe volte location di eventi non prettamente sportivi - ha ricordato Ruggeri - Auspico, in futuro, una maggiore attenzione al recupero della tradizione del pattinaggio all'Aquila e la possibilità di avere astrutture esclusivamente destinate al pattinaggio".

Ultima modifica il Mercoledì, 30 Settembre 2020 17:04

Articoli correlati (da tag)