Stampa questa pagina
Mercoledì, 25 Marzo 2015 18:40

L'Aquila ritrova la vittoria e mezzo sorriso al Fattori. Oggi è sola al quarto posto

di 

Doveva vincere ed ha vinto L'Aquila che sotto la pioggia di un Fattori senza i cori dei Red Blue Eagles, rimasti fuori lo stadio per protesta, ritrova il quarto posto momentaneo e anche un mezzo sorriso, tirando sopratutto un lungo sospiro di sollievo dopo mesi d'inferno.

Sì perché dopo la fatale vittoria del 17 gennaio per 3-0 contro l'Ascoli (allora) capolista, i rossoblù di Zavettieri ritrovano i tre punti in casa, peraltro centrando il secondo successo consecutivo, il terzo in quattro giornate. 

Numeri da...play off, peccato però che a pensarci venga piuttosto il rammarico per quanto buttato negli ultimi due mesi di sbando, o magari semplicemente nell'assist regalato da Pedrelli alla Reggiana nello scontro diretto o nello sciocco fallo da rigore commesso da Corapi contro la Spal; quando sembrava scesa definitivamante la notte sulla stagione aquilana, con un ambiente arrivato sull'orlo dell'esasperazione tra i cocci di un'annata da raccogliere per terra qua e là. Invece poi è arrivato quasi inaspettato l'1-2 di Carrara, che ha restituito briciole di fiducia da farsi bastare, ed infine - oggi - la vittoria contro i neroverdi del Tuttocuoio.

E lascia stare se la partita è stata segnata dall'espulsione del portiere toscano nei primi minuti di gioco e a segnare ci abbia pensato alla fine Scrugli (un terzino) in mischia. Il massimo risultato è stato ottenuto, con la fiammella di speranza dei play off ostinatamente ancora accesa aspettando la seconda partita di pranzo della stagione (ore 12:30) col Santarcangelo - dopo quella col Savona - da giocare a risultato della Reggiana, già acquisito.

Gli emiliani se la vedranno col Teramo e poi l'8 aprile recupereranno anche loro l'impegno col Pisa. Oggi sono a +5.

LA CRONACA

Senza i colori della curva, L'Aquila scende in campo nel recupero con l'ormai consolidato 4-2-3-1 che dà fiducia a Zavettieri, con il ritorno di Pomante in mezzo alla difesa, di Corapi davanti, e Pacilli sull'esterno insieme a Triarico.
Confermati rispetto a Carrara Scrugli, Pedrelli, Zaffagnini, De Francesco e Sandomenico trequartista.

I rossoblù partono forte e si sfogano con una bomba di Corapi deviata in angolo. Al 14' la svolta della partita con l'espulsione di Morandi che esce fuori area toccando con le mani su Sandomenico lanciato a rete. Sulla successiva punizione Corapi tira di poco alto.

In 10 contro 11 L'Aquila paradossalmente si perde un pò nei minuti successivi, salvo poi ritrovarsi introno alla mezz'ora.

Al 31' Sandomenico va vicinissimo al gol: si aggiusta la palla dentro l'area liberandosi di un avversario come sa fare lui, tira ma il subentrato Micheli - giovanissimo alla prima convocazione in prima squadra - para.

Al 35' Pacilli scheggia il palo a termine di una splendida azione con una gran botta dalla destra.

Al 39' allora tocca a Scrugli, vera bestia nera del Tuttocuoio, a segnare in mischia il suo secondo gol della stagione sempre contro i toscani.

Avanti di un gol L'Aquila gestisce sicura nella prima parte del secondo tempo.

Zavettieri cambia Perna e Triarico per Pozzebon e De Francesco passando al 4-3-3.

Al 25' gran tiro di De francesco da fuori. Al 30 Pacilli servito da De Francesco, di nuovo vicino al gol ma un ottimo Micheli devia in angolo.

AL 33' Sandomencio fa tutto da solo ma spreca nella conclusione finale.

Al 41' bella combinazione Pozzebon-Sandomenico che tira ma la palla viene parata dal portiere.

L'Aquila non la chiude e il Tuttocuoio resta in partita fino all'ultimo approfittando di un leggero calo nel finale dei rossoblù.

Ma oggi mercoledì 25 marzo, di fronte a 484 spettatori paganti, la beffa non arriva.

Brava L'Aquila, ora vincile tutte.

Il Tabellino e le pagelle

L'AQUILA (4-2-3-1): Zandrini 6,5; Scrugli 7, Pomante 6,5, Zaffagnini 6,5, Pedrelli 6,5; De Francesco 7,5; Pacilli 6,5, Sandomenico 6 (42' st Gotti), Corapi 7; Triarico 6 (15' st Pozzebon 6); Perna 6 (20' st Djuric 6,5). (Cacchioli, Carini, Perpetuini, Vella). 

TUTTOCUOIO (3-5-2): Morandi; Balde, Colombini, Ingrosso; Pacini, Deiola(1' st Serrotti), Pane (16' pt Micheli), Vitale, Agrifogli; Gioè, Civilleri (23' st Tempesti). (Bachini, Mancini, Zanchi, Gargiulo). 

 

 

Ultima modifica il Mercoledì, 25 Marzo 2015 19:41

Articoli correlati (da tag)