Giovedì, 05 Maggio 2016 19:30

Prima su quasi 6mila persone: studentessa sulmonese la più brava in Italia nelle neuroscienze

di 
Chiara Di Censo Chiara Di Censo

Chiara Di Censo, 17 anni, studentessa del Liceo Scientifico "Fermi" di Sulmona (L'Aquila), è la vincitrice della settima edizione delle Olimpiadi nazionali delle Neuroscienze, competizione rivolta agli studenti dei licei e istituti tecnici di tutta Italia, ospitata nel Dipartimento di Medicina Molecolare e Traslazionale dell'Università di Brescia.

La studentessa sulmonese ha avuto la meglio su 45 finalisti, arrivando prima e sbaragliando i migliori 5 nella finalissima. Un traguardo raggiunto dopo un lungo percorso selettivo, che ha coinvolto 189 scuole superiori italiane e 5871 studenti, di cui 945 sono riusciti ad accedere alla fase regionale.

Per la giovane Chiara Di Censo si aprono ora le porte della fase internazionale della prestigiosa competizione, nell'International Brain Bee, che si terrà dal 2 al 6 Luglio a Copenhagen, nell'ambito del congresso della federazione europea delle Società di Neuroscienze.

Festeggiamenti al "Fermi" questa mattina da parte dei compagni di scuola per la giovane vincitrice, accompagnata da suo padre, alla presenza del dirigente scolastico, Massimo Di Paolo, e delle insegnanti del Dipartimento di Scienze del Liceo Scientifico, Valeria Notarmuzi e Olga Fabrizi.  

Emozionata la studentessa ha affermato di essere appassionata di scienze: "I miei studi non sono stati forzati, mi piace studiare perché resto affascinata da quello che di nuovo scopro. E' stata una bella esperienza questa competizione e la vittoria è stata per me una sorpresa. Ritengo che sia importante studiare ciò che piace, andando oltre le spiegazioni dei professori in classe, ma approfondendo le materie", ha detto durante la cerimonia di premiazione.

Le prove affrontate consistevano in complessi test di conoscenza: un cruciverba da svolgere insieme alla squadra regionale, una tavola anatomica del cervello da completare in solitaria, la formulazione di una diagnosi di una malattia neurologica esponendo sintomi in inglese. E ancora la risoluzione di quiz logici e mnemonici, la risposta vero/falso a quesiti teorici.

La prova finale, in inglese, ha visto i migliori cinque sfidarsi in domande  riguardanti particolari casi clinici. A conquistare la vittoria senza commettere errori è stata proprio Chiara Di Censo. "Siamo orgogliosi - ha detto il preside Di Paolo - Chiara sarà eccellente promoter del nostro territorio, perché porterà in alto il nome del Liceo Scientifico Fermi e veicolerà il nome Sulmona e della Valle Peligna a livello mondiale. E' un fatto che dovremmo condividere con tutta la cittadinanza perché inorgoglisce tutti. E' questo un risultato che arriva in un'annualità che conferma il percorso e le scelte fatte nel Polo Scientifico. Ragazzi che qualificano la nostra scuola con risultati di altissimo profilo".

Presenti oggi anche cinque studenti dello stesso Liceo "Fermi" che hanno ottenuto buoni risultati nella fase regionale sfidando i coetanei nell'Università di Chieti, tra cui Daniele Russo, studente sulmonese, che si è classificato terzo, a pari merito, tra 54 partecipanti.

Ultima modifica il Giovedì, 05 Maggio 2016 19:54

Articoli correlati (da tag)

Chiudi