Stampa questa pagina
Martedì, 01 Ottobre 2013 14:36

Giovani e imprenditoria: istruzioni per l'uso, a L’Aquila

di 

Se inserirsi nel mondo del lavoro appare difficile, aprire una propria impresa sembra addirittura inimmaginabile. A volte, però, le opportunità ci sono, basta saperle cogliere. Tra le altre “STARTIME - Scuola sull’autoimprenditoria”, organizzata dalla fondazione Mirror e dedicata ai ragazzi iscritti alle università abruzzesi, che si terrà dal 9 all’11 ottobre al Gran Sasso Institute, in viale Francesco Crispi.

Nonostante le difficoltà economiche che vive il paese, gli organizzatori dell’evento provano ad offrire un altro punto di vista: rendere l’autoimprenditoria una chance. “Sebbene l’autoimprenditorialità non sia direttamente destinata a risolvere i problemi occupazionali - si legge nel programma - è sicuramente un valido strumento che consente di creare posti di lavoro. Pertanto, va presentata e divulgata come una nuova opportunità, come una tra le possibili scelte di inserimento dei giovani nel mercato del lavoro”.

“Questa scelta - spiegano - deve però fondarsi sul coinvolgimento attivo degli enti locali, delle istituzioni economiche, della scuola e dell'università, puntando in modo particolare sulla formazione. L’imprenditorialità, infatti, si può insegnare e, in un contesto come quello odierno, educare all’imprenditorialità è importante e necessario”.

Una scuola dell’imprenditoria di tre giorni, dunque, che darà la possibilità ai giovani di esprimersi attraverso le proprie idee imprenditoriali, capire come accedere ai finanziamenti ed ascoltare e confrontarsi con esperti da tutta Italia come Antonio Perdichizzi, presidente Giovani Imprenditori Confindustria Catania e docenti come Francesco Ricotta dell’Università Sapienza di Roma o Giuseppe Cappiello, coordinatore scientifico dell’ Università di Bologna. Ovviamente non mancheranno docenti del nostro ateneo, tra gli altri Lelio Iapadre che insegna Economia degli scambi internazionali, macroeconomia Internazionale ed economia dell'integrazione europea e Luciano Fratocchi, docente di ingegneria economico-gestionale, entrambi del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione e dell’Economia dell’Università degli Studi dell’Aquila.

Per partecipare basta inviare entro il 3 ottobre la propria manifestazione di interesse all’iniziativa e il proprio curriculum vitae all’indirizzo mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Il principio della meritocrazia guiderà la selezione nel caso in cui le domande di partecipazione dovessero essere superiori ai posti disponibili, tenendo conto del voto di laurea e delle esperienze lavorative.

Superato questo possibile scoglio, la partecipazione sarà gratuita e permetterà ai ragazzi di capire come concretizzare realisticamente e con l’apporto di esperti le proprie idee. E se, scrivono ancora, “l’OCSE e la UE considerano oggi l’autoimprenditorialità come la migliore risposta al cambiamento socio-economico e alla crisi in atto”, il sogno di una propria impresa non sembra poi tanto una follia e grazie ad iniziative del genere, neanche così distante.

Per informazioni si può contattare il Settore Orientamento Tutorato e Placement al numero 0862 432740 o 0862 432739.

Articoli correlati (da tag)